Start Reading

L'abisso di Camille

Ratings:
170 pages2 hours

Summary

L’abisso di Camille è un diario. Attraverso le parole cariche di colpa di Edouard Faret, direttore del manicomio di Montdevergues, ci avvicineremo alla vita di Camille Claudel, una donna eccezionale.

Camille fu una scultrice senza eguali, alunna e amante di Rodin, che cercò di farsi un nome, di ottenere la fama e il prestigio che la sua opera meritava in un mondo di uomini (alla fine del XIX secolo). Non ci riuscì.

Nel 1913 dopo la morte del suo adorabile padre, fu rinchiusa forzatamente dalla sua famiglia in un manicomio. Lì rimase trent’anni chiusa contro la sua volontà, fino alla sua morte, nonostante medici e alcuni parenti sapessero perfettamente che lei non era pazza.

L’abisso di Camille narra in forma poetica di questa terribile tragedia di una donna unica, un’artista geniale che ebbe un’esistenza segnata dal destino.

Per la prima volta un autore si avvicina agli anni dell’internamento di Camille, un periodo oscuro e a stento trattato prima d’ora con una certa profondità.

È il romanzo migliore e più profondo che abbia mai visto la luce fino ad ora di Enrique Laso. In esso esprime la sua ammirazione per Camille e al tempo stesso parte della sua rabbia di fronte a un mondo che si mostra ingiusto in innumerevoli occasioni. Un mondo in cui i miserabili finiscono per vincere…

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.