Start Reading

Immersione profonda: Mariska Volochkova 1

Ratings:
47 pages35 minutes

Summary

Fantascienza - racconto lungo (23 pagine) - Mariska era nata e vissuta sulla Luna. Ma il suo destino era nelle profondità dello spazio interstellare


Mariska Voločkova odiava sua madre. La odiava perché non riusciva a capirla, la odiava perché l'aveva abbandonata, e soprattutto la odiava perché era identica a lei, o a come lei sarebbe diventata, perché Mariska non era figlia di Natalja Voločkova, era il suo clone.

Mariska come Natalja aveva un dono particolare: era nata con i geni per l'ibernazione, adattata per il viaggio nello spazio, immersa nel sonno profondo. Questo era il suo destino, era la sua natura, e lei la odiava con tutte le sue forze.

 

Racconto finalista al Premio Nebula 2009 


James Patrick Kelly (Mineola, New York, 1951) è noto in Italia soprattutto per la sua narrativa breve, tanto da essere più volte ospitato nelle antologie del meglio dell’anno a cura di Hartwell e Cramer. Delos Books ha pubblicato il romanzo L’utopia di Walden (Odissea Fantascienza 23, 2008). Kelly è un pezzo di storia della fantascienza: era già presente nella leggendaria antologia Mirrorshades curata da Gibson e Sterling, ha vinto due volte il premio Hugo per il miglior racconto e, di recente, ha curato con John Kessel alcune antologie che offrono una carrellata delle ultimissime tendenze del genere, quali lo slipstream e il post-cyberpunk.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.