Start Reading

Quello che ho imparato da Giacomo Balla: Balla e Dorazio

Ratings:
84 pages

Summary

La mostra presenta oltre 25 lavori di Giacomo Balla e di Piero Dorazio tra i quali quattro 'compenetrazioni iridescenti', due reticoli e una rara composizione astratta polimaterica della fine degli anni 40 (Sviluppo orizzontale di una cornamusa dolcissima, 1948). Il raffronto tra i due maestri dell'astrattismo italiano avviene per consonanze formali tra singoli lavori. Il catalogo ripercorre, anche con documenti inediti, l'influenza di Balla sull'astrattismo del secondo dopoguerra e l'organizzazione della mostra di Balla a New York alla Rose Fried Gallery negli anni cinquanta da parte di Piero Dorazio e Achille Perilli. Con un testo di Achille Perilli. 

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.