Start Reading

Il corpo con le ali. Eadweard Muybridge, Dirk Baumanns e il disegno futurista

Ratings:
146 pages

Summary

"La ricomposizione relazionale dell’amico Joe Montez dei materiali di Baumanns, nella sua analogia alla ricomposizione fotografica del movimento in Muyebrige, sposta verso l’interpretazione la ricostruzione del movimento del fotografo. Questa mostra, accostando le tre entità, le fotografie di Muyebrige, il disegno futurista e l’operazione Baumanns-Montez, riattiva quella mobilità nell’interpretazione intertestuale. Ciò facendo, specie nell’accostamento catalogico, la mostra è come un terzo livello di ricostruzione che ha incontrato la resistenza debole dell’opera appropriazionista scomponendola in senso relazionale. Evidenziando la natura di componenti delle sue parti tramite una nuova relazione. Nella composizione alcune categorie storico-analogiche già le conoscevo e ho cercato di enuclearle nel testo critico, ma altre si sono rivelate nell’insieme, plurisenso, in particolare un legame trasfigurante tra la traccia, la luce, il segno di velocità e la figura umana. Il percorso di immagini attinge, tuttavia, a una sua specifica unità, non tanto per la ricorrenza di queste categorie, quanto perché vi si trasfigurano i soggetti. Il soggetto più esterno e fantasmatico, tra i molti che ho messi in rapporto, è appunto il performer Dirk Baumanns, che, nelle sue trasfigurazioni, è protagonista di una storia di associazioni formali e concettuali con i soggetti di altre opere e con altre opere, e è, in tale movimento esterno, come i soggetti mobili dentro le opere". Catalogo della mostra Futurism and Co Art Gallery Roma.

This exhibition compares 18 photographs by Eadweard Muybridge (1830-1904), 30 futurist drawings devoted to movement and a wall composition of paintings and photographs assembled by Gio' Montez and by the German artist Dirk Baumanns from his performance Black Priest, as if it were its imprint and recomposition.

Topics such as the reconstruction of movement, the representation of the movement of an object in its different phases, the narrativity of the subject either photographed or drawn in relationship with its documentation and its trace, the transfiguration of the dynamic subject, are all connected in a historical sense and source of mutual, inner, re-reading of compositional methodologies and their meaning (creative, appropriative, documentary, historical-interpretative).

The relationships that the performance establishes with its documentation and this with the other elements of the exhibition (documentary, comparative, narrative) weaken the unity of the work in the iconographic, formal and historical comparison in a relational sense.

Among the works of greatest historical interest, Bozzetto costume for the ballet "Piedigrotta" 1913-15, and one of the studies for Dynamism of a Dog on a leash, by Giacomo Balla. The first was exhibited in 1917 at the Ridotto Hall of the Costanzi Theatre in Rome in the exhibition of the Leonide Massine’s collection.

While the eighteen tables of the Animal locomotion series by the English photographer range from the famous studies on the movement of horses to the compositions on sports, to other more intimate and articulated ones devoted to daily gestures.





 

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.