Start Reading

Storie d'altri tempi

Ratings:
259 pages3 hours

Summary

Antonio è lo specchio della società contadina di quel tempo, a cavallo tra fine ottocento e novecento; fatta di duro lavoro, poca istruzione e molta ignoranza, specialmente riguardo alla sfera sessuale. Quella poca istruzione tramandata oralmente era costituita da alcune massime,Quali: "Non so niente non ho visto niente e non voglio sapere niente". Oppure: "Occhio che non vede cuore che non duole" e inoltre: L'amore si fa dove si trova. Questo era quello che cercava Antonio quel caldo pomeriggio d'estate, nella fattoria con la giovane cameriera. Soddisfatta la passione ecco i consigli dei così detti saggi:Attenzione alla donna facile,perché, dopo ci sono le corna. Allora Antonio scappa per non ritornare più dalla ragazza, incurante delle conseguenze per la povera giovane. Lui dopo la morte della prima moglie si risposa e nel tempo la moglie gli regala quattro figli, l'ultimo Roberto. Il bimbo arriva in questo mondo pochi anni prima dello scoppio della seconda guerra mondiale,in una società che nonostante il passare di tanti anni si trova in una condizione più disagiata d'allora e senz'altro aggravata dalla guerra, e quando il genitore di Alberto viene arrestato la famiglia viene a trovarsi nella più dura povertà. Anche se come dirà Roberto in seguito, la tragedia del padre fu la sua fortuna perché altrimenti il ragazzo secondo la tradizione sarebbe stato avviato al lavoro dei campi e dopo la terza elementare avrebbe condotto la misera vita del bracciante. La triste situazione.... continua.

Read on the Scribd mobile app

Download the free Scribd mobile app to read anytime, anywhere.