You are on page 1of 4

Linee Guida e Argomenti per lo studio pomeridiano dai Tuoi Libri di Testo Argomento: Nascita dellarchitettura.

Il dolmen
Studio di come larchitettura nasca per esigenze di celebrazione funeraria. Riferimento alle tombe megalitiche preistoriche chiamate dolmen. La realizzazione dei dolmen viene collocata nell'arco di tempo che va dalla fine del V millennio a.C. alla fine del III millennio a.C. In Estremo Oriente l'uso del dolmen si prolung fino al I millennio a.C. I Dolmen sono costituiti da uno o pi lastroni orizzontali (tavole) sorretti da pi lastroni verticali (ortstati). La costruzione era in origine ricoperta, protetta e sostenuta da un tumulo. Molti esempi di questo tipo, o con temi architettonici pi evoluti, sono stati ritrovati in Sardegna ed in Puglia, mentre in Europa si possono trovare nel Regno Unito, in Irlanda, in Francia, in Germania, in Spagna ed in Portogallo. Studio dellarte orientale architettonica e figurativa per le sua importante influenza sullarte grecoromana. Riferimenti alla costruzione di templi per celebrare gli dei in Mesopotamia, terra dove si sono succedute le conquiste dei Sumeri, Babilonesi, Assiri, Persiani. Riferimento allarte monumentale egizia. In particolare, veloce panoramica su zigurat e piramidi.

Argomento: Rapporti e differenze tra larte cretese e micenea


La celebrazione del potere attraverso palazzi e monumenti un dato comune anche alle prime civilt occidentali che conosciamo: quelle di Creta e di Micene. Riferimento allorganizzazione delle due societ e alle coordinate cronologiche per comprendere il succedersi delle civilt. Rifermento al Palazzo di Cnosso e alle citt-sepolture.

Argomenti: Autonomia della forma nellarte greca: la scultura Larchitettura greca: stile ionico, dorico e corinzio Lellenismo
Panoramica generale su tutta larte greca. Riferimento alla particolare determinazione di quellarte: gli artisti non avevano il compito di rappresentare il re o il faraone, ma di esprimere i valori fondanti di una collettivit che ambiva a trovare un perfetto equilibrio tra uomo e natura. Con i greci per la prima volta luomo fu posto al centro di ogni esperienza culturale e artistica. Gli edifici non si imponevano per grandiosit e fasto, ma per le loro forme perfette e armoniose, rigidamente regolate da proporzioni matematiche. Excursus sulle principali tipologie di edifici in Grecia. Nel campo della scultura, riferimento al lungo processo per giungere alla mimesi, cio allidentificazione tra soggetto e oggetto. La piena autonomia della forma venne raggiunta in epoca classica (V secolo a.C.). I greci si distinsero perch amarono il corpo umano: essi lo rappresentavano non per imitarne uno vero, uno reale, ma per darne unidea di perfezione, unimmagine formale, pur obbedendo alla rappresentazione naturalistica dei singoli dettagli. Ci che ne deriva non unarte naturalistica ma unarte volta a cogliere la forma ideale del soggetto rappresentato che, di norma, era il corpo umano. Excursus sui principali artisti della Grecia classica. Riferimento a come gli artisti greci raggiunsero un punto di incontro irripetibile tra naturalismo e astrazione, dal momento che le loro figure non esprimevano lemozione dei sentimenti. Studio di come col tramonto della civilt della polis e la conseguente crisi di valori , gli artisti cominciarono a rappresentare non pi lidea di uomo ma limmagine reale di esso. Cenni allarte ellenistica. In particolare, la scultura a tutto tondo (gruppo di Laocoonte, Nike di Samotracia, Venere di Milo) e la citt ellenistica come manifestazione del potere politico.

Argomenti: Cronologia dellarte romana Architettura, citt e territorio


Riferimento allampio arco dellarte romana, di come essa si sia inizialmente appropriata dellarte etrusca e come, durante il periodo repubblicano, abbia cominciato a produrne una propria sempre dipendente dagli stilemi ellenici. Linnata tendenza ad applicarsi a cose pratiche fece in modo che i romani costruissero nelle citt gli edifici civili pi importanti, le fognature e gli acquedotti. In periodo repubblicano poi si diffusero i monumenti celebrativi come i ritratti, le statue onorarie e tutta unarte per celebrare la grandezza di Roma, per tramandare personaggi e fatti storici. Riferimento allaspetto informativo dellarte romana. In et imperiale si diffuse la costruzione delle ville imperiali (Domus aurea) e in epoca flavia (I secolo d.C.) la costruzione di grandiose costruzioni innovative (lAnfiteatro Flavio), poi parzialmente proseguite almeno fino al principato di Adriano (117-138 d.C.), periodo al quale risale il Pantheon. In epoca tardo-antica ledilizia romana si contamin di elementi orientali divenendo ancora pi animata e complessa. Studio delle tecniche di costruzione romana: invenzione dellarco. Riferimento alla architettura civile a Roma: il foro. Riferimento alla basilica come edificio civile: studio della pianta di una basilica romana e sua funzione.

Argomento: Arte Paleocristiana: nascita dei primi edifici di culto. La basilica


Studio del significato e della diffusione dellarte paleocristiana. Ricade sotto questa denominazione sia larte dei primi secoli del cristianesimo sia larte dopo Costantino (il 313 lanno della concessione della libert di culto). Oltre che a Roma, larte paleocristiana si diffonde nelle grandi citt e in quelle province orientali ove il Cristianesimo era pi forte: Egitto, Persia, Siria e Palestina. Si comincia a parlare di unarte cristiana vera e propria comunque solo a partire dal IV secolo. Allinizio bisogna riconoscere che da un punto di vista stilistico non si caratterizza per loriginalit. Infatti le prime raffigurazioni scultoree o murali si limitavano a riprodurre forme antiche a cui si davano per significati religiosi cristiani. Studio di questa prima rappresentazione dellarte cristiana: la scene di vendemmia servirono a ricordare lultima cena o la parabola di Cristo in cui si paragona alla vite e i cristiani ai tralci; il mito di Eros e Psiche divenne simbolicamente il viaggio dellanima verso Dio; Orfeo che ammansisce le belve, fu utilizzato per significare Ges che attrae a s gli uomini; limmagine del pastore divenne quella del Buon pastore che porta lagnello sulle spalle, simbolo di Ges che sopporta il fardello del suo gregge, i fedeli, per condurli alla salvezza. Studio dellarchitettura cristiana, che comincia nel momento storico in cui i fedeli hanno potuto edificare luoghi di culto. Gli architetti, allinizio molto spesso pagani, adattarono tecniche costruttive gi note. In particolare limpianto longitudinale della basilica e ledificio a pianta centrale per battisteri, mausolei o martria. Per la decorazione interna si utilizz il mosaico, una tecnica decorativa che consentiva splendidi effetti di luce, simbolo di Dio. Riferimento allarte ravennate. Cenni alle prime basiliche paleocristiane e alla loro struttura. Cenni allarte bizantina. Non di unarte realistica si trattava, ma di unarte fortemente stilizzata, in armonia con i messaggi che voleva trasmettere. Prevalenza dellimmaterialit rispetto alla forma antica.

Argomento: Arte barbarica e periodo carolingio


Il periodo romano-barbrico in Occidente fu una congerie di stili diversi che si incontrarono scontrarono per lungo arco di tempo. Mentre nellimpero bizantino si consumava la battaglia iconoclasta (contro la raffigurazione della divinit in forma umana), con Carlo Magno (VIII-IX secolo) prima e con Ottone I di Sassonia (X secolo) poi si avvi una vera e propria rinascenza dellarte occidentale. Riferimento alla Cappella Palatina di Aquisgrana e della ripresa dei modelli antichi.

Argomento: Romanico
Studio dello sviluppo dellarte romanica. Essa si sviluppa nellXI e nel XII secolo in unampissima zona che va dal Portogallo alla Polonia, dai paesi scandinavi allItalia. Il nome deriva dagli studi condotti da alcuni storici francesi del XIX secolo e ne sottolinea il coevo percorso di strutturazione e codifica delle lingue e letterature romanze dalla comune radice del latino. Studio di unepoca in cui lespansione del Cristianesimo era limitata rispetto allislamismo, in cui il ritardo culturale ed economico era talmente forte che lEuropa rurale affidava al clero il compito di trainare la ripresa in quanto era lunico ordine sociale che gestiva un grande potere economico e politico. LEuropa si coperse di chiese, alla cui costruzione collaboravano nobili, borghesi e cittadini. Studio delle caratteristiche costruttive del romanico. Larco a tutto sesto e a sesto acuto e la volta a crociera. Riferimento alla possanza dei muri e alla grandezza delle pietre dellarte romanica. Cenni al romanico nellItalia settentrionale (SantAmbrogio a Milano e cattedrale di Modena), nel Veneto (S. Marco a Venezia), in Italia centrale (il complesso monumentale a Pisa del campo dei miracoli, San Miniato a Firenze), in Italia meridionale e Sicilia (cattedrale di San Nicola a Bari e Cefal e Monreale). Cenni alla scultura romanica: Wiligelmo.

Argomento: Gotico: analisi delle differenze tra il francese e litaliano


Rapidissima analisi delle differenze tra larchitettura romanica e quella gotica: la smaterializzazione dei muri perimetrali e lingresso della luce nelle chiese. Riferimento allarte vetraria. Riferimento alla concezione filosofica che sottese alla costruzione della chiesa gotica: tensione verso lalto. Studio del gotico francese: cattedrale di Amiens. Cenni al gotico inglese. Studio del gotico italiano: Basilica di S. Francesco dAssisi, Duomo di Siena, Santa Maria Novella e Santa Maria del Fiore a Firenze. Riferimento alla scultura gotica: gli esempi di Chartres in Francia e Benedetto Antelami in Nord Italia. Riferimento ai Pisano (padre e figlio) e ad Arnolfo di Cambio.

Argomento: Nascita della pittura italiana e differenza con liconografia bizantina: Giotto
Studio della pittura gotica in Italia. Giotto fu il primo pittore che riusc ad affrancarsi completamente dalliconografia bizantina e a creare uno stile proprio, fatto di volume e massa. Grazie a queste caratteristiche stilistiche, la sua pittura si permea di un umanesimo nuovo e tutto occidentale (importanza e centralit della figura umana in quanto massa che occupa uno spazio). Le sue opere maggiori furono: la Croce di Santa Maria Novella, 1290 c.a., il ciclo di affreschi della Cappella degli Scrovegni a Padova, databile tra il 1303 e il 1305, le storie di San Francesco, ciclo di affreschi dipinti nella fascia inferiore della navata della basilica di San Francesco in Assisi, ultimo decennio del XIII- primi anni del XIV secolo.

Argomento: La pittura senese


Studio della differenza con la pittura di Simone Martini. Questultimo ha una concezione della figura pi coloristica. E il colore che sostanzia la figura. Riferimento a Pietro e Ambrogio Lorenzetti (Gli effetti del buon governo). Cenni alla pittura del gotico internazionale (Gentile da Fabriano).

Argomento: Cultura classica e prospettiva nel Quattrocento Argomento: Nascita dellarchitettura nel Rinascimento: Brunelleschi e Leon Battista Alberti
Il Rinascimento un periodo artistico e culturale della storia d'Europa che si svilupp a partire da Firenze, tra la fine del Medioevo e l'inizio dell'et moderna, in un arco di tempo che va all'incirca dalla seconda met del XIV secolo fino al XVI secolo. La differenza con altri movimenti di rinnovamento sorti durante lepoca medievale fu la consapevolezza da parte dei suoi protagonisti di innovare la cultura tradizionale: gli artisti rinascimentali furono una generazione consapevole della rivoluzione che stavano facendo. Alla base della civilt rinascimentale italiana vi sta lUmanesimo del XIV secolo: unattenzione tutta nuova alla dimensione umana luomo come misura di tutte le cose in contrasto con la concezione provvidenzialistica dellepoca appena conclusasi. Gli artisti che prepararono questo processo furono Leonardo da Vinci, Leon Battista Alberti e Filippo Brunelleschi, inventori della prospettiva sistema di regole per rappresentare razionalmente lo spazio. In particolare studio del concetto di prospettiva geometrica come metodo per figurarsi lo spazio. Riferimento al De pictura di Leon Battista Alberti. Riferimento alle principali opere architettoniche rinascimentali: la cupola di Santa Maria del Fiore e lOspedale degli Innocenti. La nuova scultura: Donatello (il David del 1440).

Argomenti: Leonardo da Vinci Diffusione del Rinascimento in Italia: Piero della Francesca
Studio della pittura rinascimentale. La Trinit di Masaccio. Beato Angelico, Paolo Uccello. Studio di Annunciazione, 1472-1475; La Vergine delle rocce, 1483-1486; Dama con l'ermellino, 1485-1490; Ultima cena, 1495-1497; Gioconda, 1503-06; San Giovanni Battista ca. 1513-1516 di Leonardo da Vinci. Studio dellartista che esport alle corte di Urbino il modello fiorentino della prospettiva, conducendo contestualmente ricerche sulla luce. Riferimento alle opere principali di Piero della Francesca: il Battesimo di Cristo, lAdorazione del Sacro legno, La battaglia di Costantino contro Massenzio, La Flagellazione, la Madonna col Bambino, Santi e il duca Federico. Le principali tendenze artistiche che caratterizzano il Cinquecento sono il Classicismo e il Manierismo. Nel primo caso ci troviamo di fronte ad artisti che, sviluppando molte delle ricerche avviate nel secolo precedente, si esprimono con composizioni chiare, razionali e proporzionate, dove tutto calcolato e equilibrato. Nel secondo caso gli artisti perseguono tendenze anti-classiche, abolendo dalle loro opere armonia, equilibrio e ordine. Se in un primo tempo il Manierismo rappresenter angosce e irrequietezze esistenziali, in un secondo tempo passer a soluzioni formali talmente raffinate ed eleganti da sconfinare nel virtuosismo e nella stravaganza.