You are on page 1of 26

C.L.A.P.

Spettacolodalvivo

presenta

LA STRADA FESTIVAL INTERNAZIONALE

XI EDIZIONE
8 -9 -10 e 15-16-17 GIUGNO 2018, BRESCIA

Ben 3 Prime Nazionali, 6 Prime Regionali e 5 concerti.

Torna La Strada Festival: la rassegna di circo contemporaneo, musica, teatro e danza urbani,
organizzata da più di 10 anni da C.L.A.P.Spettacolodalvivo, ospita artisti da tutto il mondo nel
centro storico di Brescia e in Castello durante il secondo e il terzo fine settimana di giugno. Per
l’edizione 2018, presenterà 38 spettacoli di 23 compagnie provenienti da 10 diversi Paesi, in
6 giorni.

Ad oggi, dal 2008, più di 400 performer hanno coinvolto 80.000 spettatori. E ora, in arrivo, una
nuova edizione ricca di eventi, per un’offerta culturale sempre più ampia e variegata.
In programma, tre giorni di spettacoli non-stop dal pomeriggio alla tarda serata, da venerdì 8 a
domenica 10 giugno, per le vie del centro. Nel fine settimana dal 15 al 17 giugno, artisti
internazionali si esibiranno nella meravigliosa cornice del Castello.

GLI SPETTACOLI

Ogni anno La Strada ha un simbolo, un fil rouge che connette gli spettacoli principali. Per il 2018
è stato scelto il CLOWN. Ecco allora avvicendarsi 5 diverse compagnie internazionali,
espressione di diverse generazioni di artisti e differenti Paesi di provenienza. Si parte con i
francesi della Compagnia du Petit Monsieur che presentano Deux secondes! in PRIMA
REGIONALE al Mo.Ca - un’esilarante comicità, nata dal tentativo (vano?) di aprire la tenda da
campeggio in “due secondi”. Due repliche sabato 9 e una domenica 10.
Da Canada e Stati Uniti, invece, arrivano due artisti che da anni vivono in Germania: The
Strange Comedy. Cosa succede quando gli oggetti di scena prendono vita propria, i costumi
diventano incontrollabili e i trucchi di magia non riescono più? Potrete scoprirlo durante le due
repliche del sabato e le successive due della domenica, di The Strange Comedy Show.
Il Chiostro San Giovanni, sabato 9, accoglierà Clown spaventati panettieri del Collettivo Clown
(Italia): due panettieri con aspirazioni da circensi (o due circensi con aspirazioni da
panettieri…) intratterranno il pubblico con giochi e scherzi, farine e impasti di ogni sorta.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Domenica 10, invece, sempre per il filone clown, si alterneranno due artisti italiani formatisi
all’estero. Il primo è Claudio Levati, da anni residente in Spagna, che con il suo MeMix invita
ciascuno ad accettare i propri difetti e imparare a riderne. Il secondo, Matteo Galbusera, arriva
in Italia direttamente dal Cirque du Soleil per mostrarci The loser, il re dell’assurdo.

Oltre al clown, quest’anno il festival dà grande importanza alla musica: ben 5 concerti di generi
diversi allieteranno grandi e piccoli con note e balli. Si parte con i Village H, che festeggiano 11
anni di programmazione a La Strada Festival. A conclusione della prima giornata, arriva il
concerto/festa rock – folk del gruppo piemontese Lou Tapage. Lo stesso toccherà il giorno
dopo alla Fantomatik Orchestra: un’irresistibile marching band è pronta a trascinare tutti nei
ritmi e nelle atmosfere funky, soul e rhythm’n’blues, con influenze etno, jazz, pop e dance.
Domenica 10, doppio appuntamento: nel pomeriggio, con la band locale Wednesday Jazz
Band, mentre alla sera tornano a La Strada i Cidnewski Kapelye con una serie di brani suonati
dal vivo per scatenare le danze con ritmi klezmer.

Non mancherà poi l’acrobatica: con il Duo Beloraj (Et pourtant…) nel quale i due protagonisti
utilizzano le “prese” e la tecnica mano a mano per sfidare l’equilibrio e la fiducia in se stessi e
nell’altro; con i tessuti aerei di Centopercento Teatro/Danzarte (Miti e leggende – Luogo di
meraviglie – Floydissey), in scena sia sabato che domenica.

E inoltre… circo contemporaneo, danza, comicità e... moltissimi applausi!

I FOCUS 2018

Tra le attività collaterali, quest’anno il festival presenterà quattro focus, con relativi
spettacoli.
Il primo, Focus Young Mediterranean and Middle East Choreographers, è frutto di una
collaborazione interregionale tra diverse realtà con l’obiettivo di creare una tournée per
alcuni coreografi provenienti dal Medio Oriente (come già avvenuto nel 2017). Il progetto è
sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e del Ministero degli
Affari Esteri, in collaborazione con La Francia in Scena, stagione artistica dell'Institut français
Italia, realizzata su iniziativa dell’Ambasciata di Francia in Italia, con il sostegno dell'Institut
français, del Ministère de la Culture e della Fondazione Nuovi Mecenati. La Strada ospiterà di
nuovo il danzatore libanese Bassam Abou Diab - questa volta con As I remember, in Prima
Nazionale – e, per la prima volta, l’artista iraniano Sina Saberi (Prelude to Persian Mysteries) in
Prima Regionale.

Nel secondo focus, la compagnia milanese Fattoria Vittadini presenterà, ancora in Prima
Nazionale, Cedi la strada agli alberi, una pièce ideata appositamente per gli spazi urbani che ha
vinto il bando Danza Urbana XL 2017. L’azione è promossa dal network di operatori “Anticorpi
XL”, composto da 35 operatori di 15 diverse regioni italiane.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Il terzo focus sarà incentrato sulla danza come punto di partenza per una possibile
comunicazione tra sordi e udenti (By the Hand, di Fattoria Vittadini). La performance è l’esito
del secondo anno del percorso laboratoriale curato da Cesare Benedetti e Pieradolfo Ciulli.

Infine, il quarto prevede uno scambio internazionale con la Fira Tàrrega: arriverà Silencis della
performer franco-spagnola Claire Ducreux, in Prima Regionale. Lo spettacolo sarà in Castello,
il 17 giugno.

Due collaborazioni con enti e associazioni del territorio caratterizzano l’XI edizione de La
Strada: la prima, con Abibook - Festival della lettura per la prima infanzia, che mette a
disposizione lo spazio della Libreria Rinascita per lo spettacolo The Strange Comedy Show (10
giugno, ore 16.00); la seconda, con l’associazione culturale La Fionda, che offre l’opportunità
di assistere alla Biblioteca vivente di sabato 9 giugno, in Piazza Loggia a partire dalle 15.00.
Questo evento è gratuito ma su prenotazione: info@claps.lombardia.it.

Inoltre, torna “La Stradina”, con proposte specifiche dedicate ai bambini: domenica 10 giugno
dalle ore 15.00 in Piazza Loggia va in scena Luogo di meraviglie, uno spettacolo di “piccolo circo”
e discipline aeree a cura di Centopercento Teatro/Danzarte.

Ma tutte le attività del festival devono essere documentate… ecco allora due “incursioni”: la
prima, da parte di un gruppo di ragazzi della rubrica ROV di Shareradio, che segue il festival da
diversi anni come “radio ufficiale”. Riprenderanno il backstage e lo staff del festival all’opera,
effettueranno interviste agli artisti e al pubblico… tutto rigorosamente in autonomia. La
seconda sarà un reportage per i social network: Dominique Lajoux della compagnia francese
L’Excuse sarà Jacky, un inviato speciale che prima, durante e dopo il festival racconterà La
Strada in tutte le sue sfaccettature.

La Strada Festival è un’iniziativa organizzata dal Circuito Ministeriale Multidisciplinare per la


Lombardia, C.L.A.P.Spettacolodalvivo, in collaborazione con il Comune di Brescia.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
PROGRAMMA 2018

8 giugno

19.30 Brindisi con la musica dei Village H – L.go Formentone


21.30 “As I remember”, Bassam Abou Diab – L.go Formentone PRIMA NAZIONALE
22.00 “Afuma”, C.ia Afuma – P.zza Loggia PRIMA NAZIONALE
23.00 “Concerto” Lou Tapage - P.zza Rovetta

9 giugno

15.30 “Biblioteca vivente”, La fionda – P.zza Loggia (su prenotazione)


15.30 “E beh or Pulcinella”, Teatro Matita – Mo.Ca PRIMA REGIONALE
16.00 “Deux secondes!”, La compagnie du Petit Monsieur – Mo.Ca PRIMA REGIONALE
16.30 “E beh or Pulcinella”, Teatro Matita – Mo.Ca
16.00/18.00 “Miti e leggende”, Centopercentoteatro/Danzarte – P.zza Vittoria
17.15 “Et pourtant…”, Duo Beloraj – P.zza Loggia PRIMA REGIONALE
17.45 “By the hand”, Fattoria Vittadini – P.zza Loggia
18.00 “The Strange Comedy Show”, Strange Comedy – P.zza Loggia
18.30 “E beh or Pulcinella”, Teatro Matita –P.zza Loggia
19.00 “Clown spaventati panettieri”, Collettivo Clown - Chiostro San Giovanni
21.00 “Et pourtant…”, Duo Beloraj – P.zza Loggia
21.30 “Prelude to Persian Mysteries”, Sina Saberi - L.go Formentone PRIMA REGIONALE
22.00 “The Strange Comedy Show”, Strange Comedy – P.zza Loggia
22.30 “Deux secondes!”, La compagnie du Petit Monsieur – P.zza Loggia
23.15 “Concerto” Fantomatik Orchestra – P.zza Rovetta

10 giugno

15.00 “Luogo di meraviglie”, Centopercentoteatro/Danzarte – P.zza Loggia


15.45 “Concerto” Wednesday Jazz Band – P.zza Loggia
Dalle 16.00 “Gran teatro dentro”, Fausto Barile – itinerante
16.00 “The Strange Comedy Show”, Strange Comedy - spazio libreria Rinascita
16.30 “MeMix”, Claudio Levati - Piazza Loggia
17.00 “Floydissey”, Centopercentoteatro/Danzarte – P.zza Vittoria
17.15 “Che ora è”, Teatro Necessario – Mo.Ca. PRIMA REGIONALE
17.30 “Et pourtant…”, Duo Beloraj – Mo.Ca
18.00 “Cedi la strada agli alberi”, Fattoria Vittadini – L.go Formentone PRIMA NAZIONALE
18.15 “Che ora è”, Teatro Necessario –Mo.Ca. (parata fino al Chiostro)
19.00 “The loser”, Matteo Galbusera – Chiostro San Giovanni

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
21.30 “The Strange Comedy Show”, Strange Comedy – P.zza Loggia
22.00 “Et pourtant…”, Duo Beloraj – L.go Formentone
22.30 “Deux secondes!”, La compagnie du Petit Monsieur - P.zza Loggia
23.00 “Concerto” Cidnewski Kapelye – P.zza Rovetta

IN CASTELLO

15 e 16 giugno
21.30 “Naufragata”, Circo Zoè

17 giugno
21.30 “Silencis”, Claire Ducreux PRIMA REGIONALE
22.15 “Panni sporchi”, Rasoterra

PREZZI
Tutti gli spettacoli per le vie del centro storico sono gratuiti.
Al Chiostro San Giovanni: ingresso unico 3€
In Castello: intero 10€, ridotto* 8€
*Ridotto per Under 16, Over 65, tesserati Spazio Danzarte
I biglietti si possono acquistare online su www.lastrada.claps.lombardia.it, oppure
presso l’Infopoint in Largo Formentone (8 – 9 – 10 giugno), presso il Mo.Ca (15.00-18.00
dall’11 al 17 giugno), in Castello da un’ora prima dello spettacolo.

CONTATTI
info@claps.lombardia.it - www.claps.lombardia.it - www.lastrada.claps.lombardia.it
Tel. +39 030 8084751 - Siamo su Facebook, Twitter e Instagram.
Nei giorni del festival i nostri Infopoint saranno in Largo Formentone, Piazza Loggia e Piazza
Vittoria. Dalla fine del mese di maggio, un infopoint fisso è ubicato al Mo.Ca (Via Moretto
78).

STAFF
Direzione Artistica: Luisa Cuttini, Mario Gumina
Coordinamento: Andrea Spagnoli, Ermanno Nardi
Project manager: Mara Serina
Ufficio stampa: Emanuela Giovannelli
Comunicazione: Alessandro Acerbi

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Amministrazione: Cesare Benedetti, Maura Di Vietri
Segreteria: Paola Mazzardi
Stagista: Roberta Gusmini
Direzione tecnica: Matteo Rubagotti

Un ringraziamento agli “Stradini”:


Nicola Franceschini, Maddalena Bugatti, Alessandra Canini, Helga Caruso, Silvia Caviggia,
Chiara Cervati, Sara Gasparrini, Valentina Giaretta, Bianca Gumina, Arianna Lucchi, Abigail
Ntim, Simona Quartosi, Eleonora Sempreboni, Emmanuele Zorat.
Stagisti (alternanza scuola – lavoro): Alice Corioni, Alessia Peli, Martina Pellizzari, Simona
Reccagni, Sara Simonetti, Mrinal Sharma

Si ringraziano: Guardian Angels Brescia

I NUMERI DE LA STRADA 2018

6 giorni di festival
2 fine settimana
8 luoghi di spettacolo
Più di 40 ore di spettacolo
3 Prime Nazionali
6 Prime Regionali
140 artisti, di 10 diversi Paesi
23 compagnie di cui:
• 5 di clownerie (Petit Monsieur, Strange Comedy, Collettivo Clown, Claudio Levati,
Matteo Galbusera)
• 5 ensemble musicali (Village H, Lou Tapage, Fantomatik Orchestra, Wednesday Jazz
Band, Cidnewski Kapelye)
• 3 compagnie di danza (Bassam Abou Diab, Fattoria Vittadini, Sina Saberi)
• 2 di acrobatica (Centopercento Teatro/Danzarte, Duo Beloraj)
• 1 di teatro di figura (marionette: Teatro Matita)
• 3 di circo contemporaneo (Circo Zoè, Claire Ducreux, Rasoterra)
• 4 performance (Afuma, Teatro Necessario, Fausto Barile, La Fionda)

12 persone dello staff


15 volontari (gli “stradini”)
Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo
Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
GLI SPETTACOLI
in breve

L’XI edizione de La Strada Festival si apre venerdì 8 giugno, alle 19.30, con un brindisi in Largo
Formentone e la musica dei Village H (ospiti sin dalla prima edizione). Poi, si parte con Bassam
Abou Diab (Libano), che anche quest’anno apre il festival, stavolta in PRIMA NAZIONALE con
As I remember in Largo Formentone all’interno del Focus Young Mediterranean and Middle
East Choreographers. Un tuffo nei rituali della società libanese, in particolare della comunità
drusa. A seguire, un’altra PRIMA NAZIONALE, in Piazza Loggia: tre trampolieri del Togo
presenteranno Afuma, una performance su trampoli alti 5 metri accompagnata dal suono
tribale delle percussioni. Chiude la serata, il concerto/festa rock – folk del gruppo piemontese
Lou Tapage in Piazza Rovetta, in collaborazione con il progetto Glocal Sound.

Sabato 9, il pubblico si dividerà tra Piazza Loggia e il Mo.Ca. Alle 15.30 in Loggia, La Fionda
propone la Biblioteca vivente: una libreria in cui non vengono letti i libri, ma vengono ascoltate
alcune persone mentre raccontano la propria affascinante storia di vita (evento su
prenotazione). Alla stessa ora, in Via Moretto 78, avrà luogo E beh or Pulcinella in PRIMA
REGIONALE. L’originale omaggio a Pulcinella è una performance di teatro di figura creata
dallo sloveno Matija Solce con il Teatro Matita, che avrà altre due repliche nel corso del
pomeriggio.

A seguire, ancora una PRIMA REGIONALE al Mo.Ca: Deux secondes della compagnia du Petit
Monsieur. Un’esilarante comicità nata dal tentativo (vano?) di aprire la tenda da campeggio in
“due secondi”. Due repliche sabato e una domenica.
Dopo l’inizio della non-stop di tessuti aerei di CentopercentoTeatro/Danzarte (Miti e leggende)
in Piazza Vittoria, si tornerà in Loggia per tre performance consecutive: Et pourtant…,
l’acrobatica del Duo francese Beloraj (in PRIMA REGIONALE alle 17.15, con un’altra replica
sabato e due domenica); By the hand di Fattoria Vittadini, che unisce la comunità sorda e quella
udente con l’arte della danza (Focus Comunic-azione); The Strange Comedy Show dell’omonima
compagnia internazionale. Cosa succede quando gli oggetti di scena prendono vita propria, i
costumi diventano incontrollabili e i trucchi di magia non riescono più? Potrete scoprirlo
durante le due repliche del sabato e le successive due della domenica.

Cambio di location per il prestigioso spettacolo delle 19.00, presso il Chiostro di San Giovanni
(ingresso €3): Clown spaventati panettieri del Collettivo Clown, reduce dal sold out della
recente la tournée in Cina, con giochi e scherzi con farine e impasti di ogni sorta.
Ci si ritrova alle 21.30 per chiudere la serata tra Loggia, Largo Formentone e Piazza Rovetta.
L’artista iraniano Sina Saberi presenta Prelude to Persian Mysteries in PRIMA REGIONALE
all’interno del Focus Young Mediterranean and Middle East Choreographers. Si tratta di uno
studio su come potrebbe essere la danza persiana oggi, a 40 anni dalla Rivoluzione iraniana
Infine, torna la musica, con il concerto della Fantomatik Orchestra (23.15).

Il programma di domenica 10 giugno si apre alle 15.00 in Piazza Loggia, per “LA STRADINA”.
Apre Luogo di meraviglie, uno spettacolo di tessuti aerei di Centopercento Teatro/Danzarte
con la partecipazione dei più piccoli allievi di circo della scuola Spazio Danzarte. A seguire, il

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
concerto della Wedsnesday Jazz Band con arrangiamenti del Maestro Corrado Guarino e,
dalle 16.00, il Gran teatro dentro di Fausto Barile.
Il fantastico clown, invece che aprire bocca, apre la sua pancia: sbottona cappotto e camicia e
mostra che all’interno vi è un teatro con tanto di pubblico, luci e palco.

Stessa location, nuovo spettacolo: alle 16.30 arriva Claudio Levati con il suo MeMix, un invito
ad accettare i nostri difetti e imparare a ridere di noi stessi con gli altri. In Piazza Vittoria,
mezz’ora dopo, Floydissey di Centopercento Teatro/Danzarte, una rivisitazione dell’Odissea
in chiave acrobatica con tessuti aerei su musiche dei Pink Floyd. Alle 17.15 parte la prima
replica di una nuova PRIMA REGIONALE – produzione Teatro Necessario, una performance
che riserverà molte sorprese al Mo.Ca. La seconda replica terminerà con una parata che
accompagnerà tutti al Chiostro San Giovanni, per assistere a The loser di Matteo Galbusera, il
re dell’assurdo che arriva direttamente dal Cirque du Soleil. Nel pomeriggio tornano Strange
Comedy, Duo Beloraj e Petit Monsieur, mentre alle 18.00 in Largo Formentone debutta in
PRIMA NAZIONALE Cedi la strada agli alberi di Fattoria Vittadini (Focus Danza Urbana XL).
Una pièce site-specific di danza ideata appositamente per essere presentata nel contesto
urbano, tra le bellezze naturali e architettoniche del nostro Paese.

A chiudere il primo fine settimana di festival, il concerto dei Cidnewski Kapelye in


collaborazione con i gruppi di ballo popolare Ritminfolk, Girovagando, Santacheballa e
Tsambal: “Tants mit undz!” - “Ballate con noi!”.

In Castello, venerdì 15 e sabato 16 giugno arriva il Circo Zoè con Naufragata. Artisti di
nazionalità diverse, amanti di circo e musica, danno vita al progetto, che sera dopo sera, si
arricchisce di un nuovo piccolo dettaglio, con l’obiettivo di rigenerare energia ad ogni
spettacolo e di raccontare una comunità itinerante fatta di incontri, scontri, amore, delusioni
e desideri.

Domenica 17 giugno, la franco-spagnola Claire Ducreux presenta in PRIMA REGIONALE


Silencis, un lavoro poetico su come le piccole cose che invadono la nostra vita quotidiana
possano ancora ammaliarci e sorprenderci (Focus Fira de Tàrrega). A seguire, Panni sporchi
della compagnia Rasoterra: lui e lei, bambini e adulti, saggi e folli, teneri e violenti, in perenne
ricerca di equilibrio su una bicicletta acrobatica, chiuderanno l’XI edizione del Festival.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
SCHEDE ARTISTICHE DEGLI SPETTACOLI

VENERDI’ 8 GIUGNO 2018

VILLAGE H - Italia
Concerto
8 giugno, ore 19.30, Largo Formentone

Il duo acustico Village H, formato da Maiky e Hervé, trae ispirazione da blues, swing e Irish
music, tra riproposizioni e pezzi propri, proponendo concerti di roots music.
Da un incontro quasi casuale nel corridoio di una cooperativa, la chitarra di Maiky e le
armoniche di Hervé hanno dato origine a un sodalizio che dura da oltre 10 anni. La
collaborazione tra i due artisti li ha portati a un’intensa attività live, su palchi, per le strade…
sempre più alla ricerca delle roots della musica.

AS I REMEMBER
BASSAM ABOU DIAB - Libano
Focus Young Mediterranean And Middle East Choreographers
8 giugno, ore 21.30, Largo Formentone
PRIMA NAZIONALE

di e con Bassam Abou Diab


musiche Samah Tarabay, Hadi Kordab, Iyad Ayas

Una performance teatrale che riflette sui rituali di morte e nascita nella società libanese e, più
in particolare, nella comunità drusa. Introduce lo spettatore al vocabolario linguistico e
musicale associato a questi rituali, trasformandoli in uno stile teatrale che ripropone eventi
sociali tradizionali.

Una delle credenze più importanti nella comunità drusa è quella legata alla reincarnazione: la
trasmissione dell'anima da un corpo all'altro dopo la morte. Ciò significa che dopo ogni morte,
c'è sempre una nuova vita come se fosse un movimento circolare all'interno di un cerchio
spirituale permanente.
Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo
Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Questo movimento ricorda quello che riguarda i pianeti, le stelle e la terra ed è proprio su
questo che si basano i movimenti di danza che costituiscono la parte principale della
coreografia.

Bassam Abou Diab è un giovane coreografo libanese. Ha collaborato per molti anni con Omar
Rajeh / Maqamat. Nel 2010 e 2011 ha partecipato al programma di training intensivo di danza
Takween, dove ha lavorato con coreografi come Marcel Leemann, Emilyn Claid, Thierry Smith,
Luc Dunberry, Marco Cantalupo, Anani Dodji Sanouvi, Radhouane El Meddeb, Jens
Bjerregard, Kristina De Chatelle, Damien Jalet and Franceso Scavetta. Bassam ha anche
recitato in molte opere teatrali in Libano con registi quali Ossama Halal, Rouaida al Ghali,
Badih Abou Chakra e Malek Andary.

AFUMA
COMPAGNIA AFUMA - Togo
8 giugno, ore 22.00, Piazza Loggia
PRIMA NAZIONALE

Ayena Adebayo Olade, alias Orara


Arouka Kodjo Luc, alias Lucra
Arouka Kossivi Blaise, alias Blaizo

“Afuma” è una pianta africana simile alla felce, che cresce adesa agli alberi senza cadere mai.
Proprio come questi uomini sui trampoli… afUMa sono tre ragazzi del Togo che si sono formati
in tecniche e tradizioni antiche, ma con uno sguardo al circo contemporaneo. Camminando a
5 metri da terra e accompagnati dal suono delle percussioni, si sono esibiti in tutta l’Africa
con i loro mirabolanti numeri. Provengono dalla regione degli Altopiani, luogo nel quale molti
bambini iniziano a camminare sui trampoli sin da quando sono piccoli, discendono dai grandi
trampolieri. I trampoli del Togo sono una specialità della regione Atakpamé, dove crescono
alberi flessibili ma forti, adatti per forgiare i tradizionali trampoli alti fino a 5 metri. Gli “uomini
dei trampoli”, conosciuti anche come “uomini alti” o “gambe di legno” devono onorare la
tradizione ed esibirsi in figure precise e simboliche, che rimandano ad antichi riti.
Orara, Lucra e Blaizo sono stati allievi dei maestri della famiglia Ayena e per la prima volta
portano questi insegnamenti in Italia.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
CONCERTO
LOU TAPAGE - Italia
8 giugno, ore 23.00, Piazza Rovetta
In collaborazione con il progetto Glocal Sound

Il concerto dei Lou Tapage è un viaggio: si parte dalla tradizione Occitana delle valli piemontesi
per attraversare poi tutto il sud della Francia fino ai Pirenei. Il tutto è accompagnato da
canzoni Irlandesi e canzoni di composizione propria. L'obiettivo è far sì che ogni concerto sia
una festa.

Chiara Cesano: violino - Daniele Caraglio: batteria - Nicolò Cavallo: basso - Dario Littera:
chitarra elettrica - Sergio Pozzi: voce, chitarra acustica - Marco Barbero: flauto, cornamusa,
bouzouki

Gruppo rock-folk nato nel 2000 nel sud ovest del Piemonte la cui musica spazia dal ritmo dei
balli popolari occitani alle arie irlandesi, dal cantautorato italo-francese alla musica celtica, il
tutto legato da un proprio eclettico filo conduttore. L'esordio discografico è del 2005, con
l'album "Lou Tapage" a cui fanno seguito nel 2007 "Reve Eternè", nel 2009 "Que vos lei far" e
nel 2013 "Finisterre". E' del 2016 il disco “Live al Cpa”, con un nuovo inizio che porterà il
gruppo nuovamente in studio di registrazione: l'uscita del prossimo lavoro è prevista per
l'autunno 2018. E' del 2010 l'originale riproposizione in lingua occitana dell'album "Storia di
un impiegato" di Fabrizio De Andrè. Negli anni i Lou Tapage hanno calcato senza sosta palchi
italiani, francesi e svizzeri, con più di 500 concerti all'attivo e partecipando a numerosi festival
nazionali e internazionali.

SABATO 9 GIUGNO 2018

LA BIBLIOTECA VIVENTE
DIALOGARE PER CONOSCERE L’UNICITÀ DI UNA STORIA DI VITA
LA FIONDA - Italia
9 giugno, ore 15.30, Piazza Loggia
Evento gratuito su prenotazione info@claps.lombardia.it

L’associazione culturale “La Fionda” nasce 2017 da un gruppo di giovani del Villaggio Violino
e della città di Brescia, con il fine di promuovere attività socio-culturali che stimolino la
partecipazione attiva e consapevole della cittadinanza.
La fionda è un gioco da strada, che si può costruire con poco ma che è capace di grandi lanci:
da questo strumento, questa “Fionda” invece sceglie di lanciare idee.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Il progetto della Biblioteca Vivente ha avuto avvio in Danimarca alla fine degli anni ’90 quale
strumento di partecipazione attiva e condivisione finalizzata a combattere stereotipi e
pregiudizi radicati nella società, poiché solo attraverso il dialogo, il contatto e la conoscenza
reciproca è possibile superare barriere ideologiche e culturali.
Nella Biblioteca Vivente al posto di libri di carta vi sono persone in carne e ossa e le storie
non sono fiumi d’inchiostro, bensì fiumi di parole. Essa è dunque composta da diversi Libri
Viventi, ognuno dei quali è una persona fisica disposta a “farsi sfogliare” raccontando la
propria storia, le proprie esperienze, le proprie scelte di vita e i motivi che le hanno
determinate.

La Biblioteca Vivente permette di entrare in contatto con persone con cui difficilmente si
avrebbe l’opportunità di confrontarsi. L’incontro rende concreta ed unica la persona che si ha
di fronte, che viene riconosciuta nella sua autenticità.

L’obiettivo è favorire il dialogo e lo scambio culturale nella prospettiva di abbattere i


pregiudizi e gli stereotipi con i quali siamo soliti, per comodità e pigrizia, osservare il mondo.

"E BEH?" o PULCINELLA


TEATRO MATITA - Slovenia
9 giugno, ore 15.30 e ore 16.30, Mo.Ca – ore 18.30, Piazza Loggia
PRIMA REGIONALE

Di e con Matija Solce


Foto Jiri N. Jelinek

Da Bruno Leone di Napoli, Solce ha imparato l'arte del burattinaio e la tecnica di Pulcinella.
Matija ha costruito uno spettacolo tutto suo, basato su questo personaggio della tradizione
italiana. Da una tasca spunta un fazzoletto, e dal fazzoletto un burattino, che comincia a creare
situazioni comiche. I personaggi che in genere lo accompagnano, come il cane e la morte, sono
presentati con gli strumenti musicali. Ma non giocano il solito ruolo, perché alla fine non c’è
nessun vincitore. Spettacolo premiato più volte per invenzione, regia e animazione: Festival
ULU; Slovenia, PIF festival Zagreb, Chrudim (R Ceca), International puppet festival Tallin,
Estonia.

Matija Solce nasce nel 1981 in Slovenia ed oggi è musicista, burattinaio, attore, regista e
maestro di corsi e workshop in marionette, organizzatore di festival. Ha studiato Teatro
Alternativo e Marionette all’accademia di teatro di Praga (DAMU), diplomandosi con una tesi
sul tema “La prospettiva musicale nel teatro di marionette”.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Nei suoi lavori mescola teatro e musica. Con la sua fisarmonica e la sua valigia piena di
burattini ha viaggiato in tutto il mondo e ha ricevuto più di 20 premi e riconoscimenti: tra
questi, nel 2008, il prestigioso Golden Bird nella categoria Visual Art in Slovenia.

Matija Solce (…) si muove tra assurdo, surrealismo, fantastico, bizzarro con oggetti quotidiani. E lo
fa attirando l’attenzione del pubblico con la precisione della partitura musicale, che non lascia
spazio al caso.
(premio "Zlata paličica")

DEUX SECONDES!
LA COMPAGNIE DU PETIT MONSIEUR - Francia
9 giugno, ore 16.00, Mo.Ca – ore 22.30, Piazza Loggia
10 giugno, ore 22.30, Piazza Loggia
PRIMA REGIONALE

Di e con Ivan Chary


Regia Amandine Barrillon

In questo nuovo spettacolo (muto e burlesco), la compagnia persegue la propria ricerca sui
tempi moderni. E cosa contiene oggi il vaso di Pandora, se non uno di questi nuovi oggetti, che
hanno invaso la nostra vita quotidiana? Proprio la tenda da campeggio che si dovrebbe aprire
in “due secondi”. Brillante per tecnica, incredibilmente concreto, ma così subdolo! Paul
Durand, ancora bloccato nel suo costume succinto, lo imparerà a sue spese.

Creata nel 1998 da Amandine Barrillon e Ivan Chary, la Compagnie du Petit Monsieur indaga
le stranezze del quotidiano e si diverte delle piccole disavventure che trasformano il
Monsieur-tout-le-monde in Clown, suo malgrado. Senza la pretesa di rinnovare un genere che
ha avuto per maestri Chaplin, les Mikos, George Carl, la compagnia parte da circostanze banali
ma plausibili, e la declina dolcemente nel burlesco. Gioca sulla comicità data da situazioni
esasperate dalle capacità clownesche del mimo e dell’acrobatica. Per il solo obiettivo di
apoteosi dell’assurdo e della risata.

MITI E LEGGENDE
CENTOPERCENTO TEATRO / DANZARTE - Italia
9 giugno, ore 16.00, Piazza Vittoria

Regia Chiara Cervati e Silvia Caviggia

Da sempre hanno ispirato le fantasie dei poeti, degli scrittori, degli archeologi e con loro di
tutti noi. Sono i miti e i racconti che hanno come protagoniste le divinità delle civiltà più
Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo
Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
antiche, dagli Egizi ai Greci, dai Maya agli Aztechi, mondi lontani e dal fascino indiscusso che
Centopercento esplora attraverso una non stop di acrobatica aerea.

ET POURTANT…
DUO BELORAJ - Francia
9 giugno, ore 17.15 e ore 21.00, Piazza Loggia
10 giugno, ore 17.30, Mo.Ca – ore 22.00, Largo Formentone
PRIMA REGIONALE

Idea, interpretazione e scrittura acrobatica Joël Azou e Barbara Lartigau


Allestimento e scrittura coreografica Clément Belhache e Caroline Maydat
Costumi Marie Ryckebusch «Pom'yeah»
Co-produzione Duo Beloraj, Compagnie comme si - Cirko Vertigo

Residenza Centre de création « les jonc'alles » Alles sur Dordogne - La Cité du cirque, Le Mans
- « Bastid'art » , Miramont de Guyenne - Salle du Terrain Blanc, MPT de Penhars, Quimper.
Con il sostegno di Cirko Vertigo - CRAC de Lomme - Association Balles à Fond « Maison du
cirque », Quimper - Déclic Circus, Libourne - La Cité du cirque, Le Mans

“Beloraj” rappresenta due persone e una parola: un anagramma di due cognomi come simbolo
di uno sforzo comune. Porta due identità, due energie, tra la dolcezza e la forza di un tuono:
bisogna vivere le contraddizioni che coesistono in noi.
La completa diversità tra Joel e Barbara ha permesso loro di capire che ogni individuo può
apprendere dagli altri. Così hanno iniziato a sviluppare un’azione comune senza sacrificare le
proprie unicità, utilizzando le prese acrobatiche per rappresentare l’equilibrio degli esseri
umani. Si deve necessariamente fare i conti con il bisogno dell’altro per perseguire un
cammino insieme; l’acrobatica, per quanto pericolosa, è espressione di una fiducia in se stessi
che arriva ad essere fiducia nell’altro. Chi interpreta il porteur e chi volteggia creano insieme
un equilibrio mai fragile. Grazie a gesti quotidiani e giochi ispirati all’infanzia i due artisti si
esibiscono con un linguaggio comprensibile da tutte le nazionalità e culture.

Joël Azou e Barbara Lartigau si incontrano al Centro regionale delle arti di circo di Lomme
(CRAC) e sono formati alle discipline circensi da Abdeliazide Senhadji e Mahmoud Louertani.
Questi insegnamenti hanno fornito un vocabolario corporale preciso e rigoroso nella pratica,
una base declinabile in diversi modi. Utilizzando un linguaggio che mescola il burlesco e la
poesia, la loro prima creazione “Et pourtant…” nasce già durante il loro periodo di formazione
e riceve il primo premio “Sul filo del circo” 2017 per il sostegno alla creazione.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
BY THE HAND
FATTORIA VITTADINI - Italia
Focus Comunic-Azione
9 giugno, ore 17.45, Piazza Loggia

Da un’idea di Cesare Benedetti e Pieradolfo Ciulli


Con Matteo Pedrazzi, Paola Alghisi, Chiara Bini, Bianca Gumina, Laura Delai, Gisella Berardi,
Marta Lanzanova, Alessandra Angelini, Cristina Baglioni
Produzione Fattoria Vittadini
Con il supporto di ENS (Ente Nazionale Sordi) - sezione provinciale Brescia e Fondazione
Comunità Bresciana

“By the Hand” è il risultato di alcuni incontri laboratoriali: durante il workshop, giunto alla sua
seconda edizione, il linguaggio della danza e del teatro fisico hanno permesso alla comunità
sorda e a quella udente di incontrarsi e lavorare insieme alla creazione di un linguaggio
espressivo comune. I partecipanti, che si esibiscono in questa performance, sono stati invitati
a non utilizzare le proprie dinamiche comunicative usuali. Hanno quindi creato oggetti,
paesaggi, situazioni ed energia grazie al corpo e alle mani, senza l’uso della parola.

THE STRANGE COMEDY SHOW


STRANGE COMEDY – Stati Uniti/Canada/Germania
9 giugno, ore 18.00 e ore 22.00, Piazza Loggia
10 giugno, ore 16.00, Spazio Libreria Rinascita* - ore 21.30, Piazza Loggia
*In collaborazione con Abibook

Di e con Shelly Mia Kastner e Jason McPherson

Benvenuti nel mondo unico, divertente e surreale del duo Strange Comedy. Shelly Mia
Kastner e Jason McPherson interpretano due performer sfortunati in un mondo dove i loro
oggetti di scena hanno preso vita propria. Nello stile dei Muppet, i costumi diventano
incontrollabili, i trucchi di magia non riescono e questo crea impreviste situazioni, mentre i due
clown cercano di sopravvivere in questo mondo animato catastrofico.

Strange Comedy è nota per le folli illusioni, sorprendenti acrobazie e adorabile ed esilarante
clownerie. Ovunque si trovi (dal Cirque du Soleil a Le plus Grand Cabaret du Monde, nelle
location più esclusive del Varietà europeo o nei Teatri di tutto il mondo), il duo ha portato
risate, sussulti, applausi scroscianti da tutte le età e culture.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Il duo si incontra nel 1998 durante la tournée del Cirque Ingenieux tra USA e Mexico: Shelly
era una trapezista (statunitense) e Jason il clown principale (canadese).

Nel 2006 creano Strange Comedy e si sposano nel 2009. Attualmente vivono in Germania. Si
sono esibiti in tutto il mondo con il loro show a teatro, in televisione, nei varietà o nelle strade,
sulle navi da crociera e in molti festival internazionali.

CLOWN SPAVENTATI PANETTIERI


COLLETTIVO CLOWN - Italia
9 giugno, ore 19.00, Chiostro San Giovanni
Ingresso unico €3

Di e con il Duo Meroni Zamboni


Spettacolo finalista Premio Takimiri Clown&Clown 2016, vincitore Premio Gianni Damiano
a Lunathica 2017
Made in China Tour 2017: 20.000 km - oltre 30.000 spettatori!
Clown, giocoleria, acrobatica, pizza freestyle, magia comica e il grande numero finale della
pizza in faccia. Due eccentrici panettieri con velleità circensi iniziano a far lievitare
dall'impasto del pane scherzi e giochi di ogni sorta. Tra acrobazie pericolanti, giocoleria con gli
strumenti del fornaio e nuvole di farina magica, non di solo pane riderà il pubblico, ma di ogni
gag dei nostri panettieri!

Lo spettacolo, prima produzione indipendente del Duo Meroni Zamboni, ha debuttato nel
2015 presso Expo Gate al Castello Sforzesco di Milano. In meno di due anni ha toccato quasi
tutte le regioni italiane tra partecipazioni a festival, eventi e apparizioni in luoghi simbolo della
cultura come Pompei e Matera. Tra i Festival a cui ha partecipato: Milano Isola Off Festival,
Malo Jugglin Festival, Superclown Festival, Giffoni Film Festival, il Festival del
Giullare, Festival del Mimo e del Teatro Gestuale, L'ultima Provincia.
In Europa hanno partecipato al Festival Internacional de Teatro Cómico da Maia. In continua
crescita, nel 2017 il Duo ha superato per la prima volta i confini continentali con una tournée
di oltre 20.000 km in 45 teatri della Cina.

Il Collettivo Clown è composto da “professionisti uniti per portare il clown oltre lo stereotipo,
lo spettacolo oltre la finzione, l'artista oltre se stesso, alla ricerca di un incontro autentico con
il pubblico, verso una cultura della gioia”. Nasce nel 2014 dal desiderio di 7 artisti con percorsi
differenti, ma con una forte affinità poetica.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Si occupa di formazione, organizzazione eventi e produzione di spettacoli che viaggiano
in Italia e all'estero in festival di teatro di strada, di circo contemporaneo e in circuiti teatrali.
Presente in ambito sociale, educativo e artistico, è inoltre membro attivo del
progetto Artepassante e tra i primi fautori del Tavolo del Clown.

PRELUDE TO PERSIAN MYSTERIES


SINA SABERI - Iran
Focus Young Mediterranean And Middle East Choreographers
9 giugno, ore 21.30, Largo Formentone
PRIMA REGIONALE

Ideazione artistica, coreografia e interpretazione Sina Saberi


Musiche Ali Akbar Moradi, Keyhan Kalhor, Farbod Maeen
Costumi Reza Nadimi
Disegno luci Ali Kouzehgar
Produzione MaHa Collective, Iran

Il punto di partenza era la necessità di muoversi. “Persian Mysteries” è un progetto di ricerca


che va alla ricerca di possibili percorsi tra un passato invisibile e un presente frammentato. Si
basa sulla musica tradizionale persiana, sugli antichi rituali persiani dell'era zoroastriana e
sulle nozioni spirituali del libro di Avesta. Cerca di scoprire come potrebbe essere oggi la
danza persiana contemporanea a partire dal vuoto di 40 anni nell'esistenza di questa forma
d'arte in Iran. "Persian Mysteries" ha la forma di un rituale e costituisce la prima fase di un
progetto in divenire.

Questa creazione è stata presentata per la prima volta a Teheran nel marzo 2016 come una
delle opere del primo festival iraniano "Body Movement", avviato dal collettivo di artisti
MaHa, e successivamente a Beirut all'interno di Moultaqa Leymoun/Arab dance platform
2016. A questo sono seguite numerose repliche in altri paesi.
Sina Saberi entra in scena accendendo le candele una per una, poi scompare nel buio. Quando
torna alla luce, è rannicchiato sulla schiena. Poi si dispiega lentamente e inizia a ballare. Cerca
quindi di appropriarsi dello spazio, sempre più ampiamente, sempre più rapidamente, in
movimenti vicini a una strana preghiera, accompagnati da crepitii e musica persiana. In questo
misterioso assolo, cerca un percorso tra un passato invisibile, fatto di musica tradizionale
persiana e di rituali dell'era zoroastriana (che era la religione dell'Iran fino alla sua
islamizzazione, nel settimo secolo) e un oggi frammentato, ferito, dal momento che la danza
persiana è stata bandita nel suo paese per quaranta anni. Intende riconnettersi con un passato
ricco, in parte oscurato dopo il 1979, e la rivoluzione iraniana, per esplorare il movimento e il
corpo di oggi.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
CONCERTO
FANTOMATIK ORCHESTRA - Italia
9 giugno, ore 23.15, Piazza Rovetta

The Fantomatik Orchestra nasce in Toscana nel 1993 come gruppo funky, soul e
rhythm’n’blues, con influenze etno, pop e dance. Nel 2001 il gruppo da palco diventa marching
band, sullo stile delle street band americane. La formazione, composta da più di 14 musicisti,
riesce subito ad imporsi all’attenzione pubblica anche grazie alla scelta di rinnovare
costantemente il proprio repertorio ricercando nuove sonorità e nuove idee.

Nel corso degli anni la Fantomatik Orchestra ha suonato per le strade e sui palchi di molte
capitali sia italiane che internazionali; ha introdotto i concerti di grandi artisti, ha partecipato
a trasmissioni, eventi teatrali e cinematografici, sviluppando un’identità originale.
La cura degli arrangiamenti, la scelta del repertorio Funk, Rock, Etno, Prog, Jazz, Pop, la
formazione strumentale, l’energia e la vitalità dei musicisti danno luogo ad uno spettacolo
musicale unico che riesce a coinvolgere il pubblico non solo all’ascolto, ma anche alla danza e
al movimento.

Alla guida del gruppo di musicisti, ideatore e leader, è Stefano Scalzi, trombonista e
arrangiatore di fama nazionale, con grande esperienza live e studio in ambito jazz, pop e
funky. I componenti attuali sono: Stefano Scalzi al trombone; Riccardo Zini e Filippo Brilli sax
baritono; Marco Caponi e Francesco Vichi sax tenore; Matteo Spolveri, Stefano Masoni,
Giuseppe Alberti, Niccolò Angioni, Renzo Savallo trombe; Jacopo Castrucci alla chitarra,
Simon Chiappelli al sousaphone e Riccardo Butelli, Lorenzo Giallini e Marco Ronconi
rispettivamente al rullante, alla cassa e alle percussioni.

DOMENICA 10 GIUGNO 2018

LUOGO DI MERAVIGLIE
CENTOPERCENTOTEATRO/DANZARTE – PICCOLO CIRCO - Italia
10 giugno, ore 15.00, Piazza Loggia
“La Stradina”

Regia Silvia Caviggia, Chiara Cervati, Gabriele Reboni, Elisa Sandrini, Greta Tavelli

Con Valeria Soave, Matilda Agnesi, Romina Saviori, Serena Provezza, Erica Radici, Esmeralda
Miserendino, Arianna Finkbein, Daniela Stofler e i ragazzi di Piccolo circo dello Spazio
Danzarte: Adele Mastrococco , Vasila Cioclea , GiuliaMaria Botturi , Daniele Botturi ,

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Simone Serafini, Michele Serafini, Gioia Amanti, Isabella Amanti, Matteo Bendinelli, Alberica Bianchi,
Mariasole Bianchi, Camilla Bonera , Carolina Bruni, Giorgia Calvani, Aurora Cirelli, Sofia Ferrari,
Viola Francesconi, Rossella Fontana , Chiara Nember, Beatrice Piceni, Gabriele Rotondo

Incredibilmente piccolo e, subito dopo, assolutamente grande. “Alice nel paese delle
meraviglie” stupisce ancora oggi adulti e bambini. Un viaggio strano e psichedelico è
l’avventura insolita proposta al pubblico da “Luogo di meraviglie”.

CONCERTO
WEDNESDAY JAZZ BAND - Italia
10 giugno, ore 15.45, Piazza Loggia

Un gruppo di appassionati si ritrova il mercoledì sera alle 20,30 per suonare jazz sotto la
direzione del maestro Corrado Guarino, con Standard jazz arrangiati da Corrado Guarino e
Giorgio Gandossi.

Corrado Guarino e Giorgio Gandossi: direttori

Mario Gumina: flauto traverso - Claudio Usiello: flauto traverso


Cristiano Rodighiero: clarinetto - Emilio Boletti: clarinetto
Gigi Fappani: sax alto - Nino Ceruti: sax alto - Massimo Grumi: Sax alto
Pietro Vivenzi: sax tenore - Nicola Fantoni: sax tenore - Michele Mao: sax tenore - Lorenzo
Ciravolo: sax tenore
Roberto Bicci: sax baritono
Massimiliano Benassa: tromba - Andrea Squassina: tromba - Pierberto Amighetti tromba -
Ludovico Paghera: Tromba - Michele Pasotti: Tromba - Daniele Della Maestra: Tromba
Paolo Sigurtà: Trombone Basso
Andrea Lovo: Trombone
Fabio Bassanetti: Trombone Tenore
Alessandro Ferrari: Trombone
Andrea De Antoni: chitarra
Mirella Rizzo: pianoforte
Luca Marchesi: vibrafono
Giorgio Gandossi: basso
Andrea Pandolfi: contrabbasso
Giuseppe Gandossi: batteria

Si ringrazia l’Associazione Filarmonica Isidoro Capitanio Banda cittadina di Brescia.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
GRAN TEATRO DENTRO
FAUSTO BARILE - Italia
10 giugno, dalle ore 16.00, itinerante (da Piazza Loggia)

Fausto Barile è un personaggio fantastico che nasconde dentro di sè qualcosa di speciale… che
è sempre disposto a mostrare: un magico mondo interiore.
Se Pirandello ha detto che ognuno di noi ogni giorno indossa una maschera per recitare nella
commedia della vita, allora Fausto è disposto a giurare che oltre ai mille centomila personaggi
dentro di noi c'è un intero teatro!
Nelle pance degli uomini ribollono pensieri, paure, umori ed emozioni. Lui, piuttosto che aprir
bocca, preferisce aprire la sua pancia; sbottona cappotto e camicia e spalanca il suo pancione
per mostrarvi che al suo interno vi è un teatro con tanto di pubblico, luci e palco! E lo
spettacolo? Non tarda.

Roberto Di Lernia, milanese, scopre la sua vocazione di clown e di performer nel 1992, quando
diventa Rufino. Si forma con Raul Manso, Jean Paul Denizon, i Fratelli Colombaioni, Mark
Eriksson, Jango Edwards, Jean Menigault, Pierre Byland, Eric de Bont, Johnny Mellville, Rita
Pelusio.

Artista di strada, attore e fantasista, con le sue numerose proposte artistiche ha partecipato
per oltre vent’anni a festival e rassegne italiani ed internazionali. Nel 2002 ha preso parte in
alcune scene del film “Pinocchio” di Roberto Benigni. Dal 2010 collabora con Trukitrek in due
loro creazioni: “Isla Mosquito” e come solista in “Blue Moon”. Nel 2013 crea “Fausto Barile”
con la supervisione di Salvo Frasca. Ha partecipato a due spedizioni di
“GiullariSenzaFrontiere” in India e Brasile. Si esibisce regolarmente in 4 circhi Italiani: Side
Kunst Cirque, Circo el Grito, Circo Paniko e Magda Clan. Vive in Toscana e viaggia lontano.

MEMIX
CLAUDIO LEVATI – Italia/Spagna
10 giugno, ore 16.30, Piazza Loggia

Autore, creatore e direttore: Claudio Levati


Assistente costumi e scenografia: Iolanda Llansò

Un assurdo show di clown che ruota attorno alla domanda: “chi sono?”. Il protagonista si
presenta al pubblico mostrando tutta la sua pazzia e le sue capacità per arrivare alla
straordinaria risposta: “sii chi vuoi essere!”
Un invito a non aver paura di far vedere quello che siamo davvero, di accettare i nostri difetti
e imparare a ridere di noi stessi e con gli altri. Uno spettacolo che offre una divertente e
spontanea interazione con lo spazio urbano e il pubblico: quest’ultimo passerà dall’essere
semplice spettatore a coprotagonista dello spettacolo.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Claudio Levati nasce in Italia nel 1975 e studia musica. La sua carriera come attore comincia,
dopo un primo contatto con la commedia dell'arte, con il teatro di improvvisazione,
diventando attore professionista dei "Match di improvvisazione teatrale" in Italia. Approda
al mondo del clown e del teatro di strada formandosi con Jango Edwards, Peter Ercolano,
Eric de Bont, Ian Algie, Loco Brusca, Johnny Melville e Adrian Schzvarstein.

Dal 2004 vive a Barcellona e continua la sua attività in molteplici festival di teatro di strada e
in cabaret con diversi spettacoli e compagnie: la Compagnia Kamchatka - della quale è
cofondatore - la compagnia Wandering Orquestra con lo spettacolo omonimo, portato in
scena la prima volta alla Fira Tarrega (Spagna) nel 2012, rappresentato in vari festival
europei di rilievo e nel 2013 a La Strada Festival; la compagnia Xirriquiteula Teatre con
"Papirus" e la compagnia Fadunito con lo spettacolo "+75”.
Nel 2016 produce il suo primo spettacolo in solitario, “MeMix”, che ha vinto il premio della
giuria del pubblico bambini e giovani al Milano Clown Festival nel 2017.

FLOYDISSEY
CENTOPERCENTO TEATRO / DANZARTE - Italia
10 giugno, ore 17.00, Piazza Vittoria

Regia Chiara Cervati

Con Ettore Oldi, Claudia Saraceno, Serena Provezza, Vittoria Alenghi, Giulia Battaglini,
Chiara Polato, Giulia Gazza, Nicol Pini

Che cosa lega Odisseo ai Pink Floyd? Tra cielo e terra, l’acrobatica aerea di Centopercento
Teatro immerge il pubblico nell’atmosfera avventurosa del viaggio e si ispira alla nostalgia
più famosa della storia, quella di Ulisse che cerca di tornare ad Itaca, tra mille traversie,
incontri sorprendenti e l’inarrestabile desiderio di arrivare a casa.

CHE ORA E’?


TEATRO NECESSARIO E FANTOMATIK ORCHESTRA - Italia
10 giugno, ore 17.15 e ore 18.15, Mo.Ca.
PRIMA REGIONALE

Idea e regia Mario Gumina


Drammaturgia musicale Corrado Guarino

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Con Alessandro Mori
Con la complicità di Fantomatik Orchestra e della Wednesday Jazz Band
Realizzazione tecnica: Maurizio Bercini e Donatello Galloni
Produzione Teatro Necessario

Finalmente anche Brescia ha il suo Big Ben! Il carillon verrà inaugurato durante l’XI edizione
de La Strada Festival. Ad ogni ora suonerà per tutti voi.

Il progetto “Che ora è?” è composto da 12 musicisti della Fantomatik Orchestra di Pisa, da
alcuni musicisti della Wednesday Band di Brescia e da Alessandro Mori del Teatro Necessario
di Parma. Intende valorizzare spazi architettonici come piazze, edifici comunali, musei, scuole
pubbliche, in particolare per l’anno 2018 che è proprio dedicato al patrimonio dalla Comunità
Europea.

CEDI LA STRADA AGLI ALBERI


FATTORIA VITTADINI - Italia
Focus Danza Urbana XL
10 giugno, ore 18.00, Largo Formentone
PRIMA NAZIONALE

coreografo Pieradolfo Ciulli


interpreti Olimpia Fortuni e Pieradolfo Ciulli
produzione Fattoria Vittadini

Abbiamo bisogno di contadini, di poeti, gente che sa fare il pane,


che ama gli alberi e riconosce il vento.
Più che l’anno della crescita, ci vorrebbe l’anno dell’attenzione.
Attenzione a chi cade, al sole che nasce, e che muore, ai ragazzi che crescono,
attenzione anche a un semplice lampione, a un muro scrostato.
Oggi essere rivoluzionari significa togliere più che aggiungere, rallentare più che accelerare,
significa dare valore al silenzio, alla luce, alla fragilità, alla dolcezza.
Franco Arminio

“Cedi la strada agli alberi” è un’improvvisazione strutturata che si lascia ispirare dalla poesia
da cui prende il titolo. Il lavoro è pensato ogni volta in uno spazio diverso, un site specific che
valorizza il luogo danzante. Lavorando da diversi anni insieme sulla composizione istantanea,
i due danzatori sviluppano un forte ascolto sulla relazione e lo spazio con l’obiettivo di dare
ogni volta respiro e vita ai posti che le città offrono per riportare la bellezza della natura, il
silenzio e la cura.
Mantenendo una qualità di movimento che è il risultato di una ricerca individuale continua, i
danzatori hanno, come unico punto fermo, il testo della poesia e la musica, per poi lasciarsi
trasformare in base all’influenza che pubblico e luogo suggeriscono.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
THE LOSER
MATTEO GALBUSERA – Italia/Canada
10 giugno, ore 19.00, Chiostro San Giovanni
Ingresso unico €3

Con Matteo Galbusera


Regia Adrian Schvarzstein
Coproduzione Mirabilia Festival & FestinaLente

Un solitario e frustrato impiegato delle poste passa le sue domeniche a pescare.


E ogni domenica, mentre pesca sul fiume, riscopre se stesso, ed ascoltando la radio si
immedesima in un tennista di successo e molti altri personaggi nonsense… Preparatevi per il
Boss, il Re dell’Assurdo!

Matteo Galbusera è un performer, attore comico ed artista di strada di pluriennale


esperienza.
Si è esibito in 22 nazioni, dal Canada all'India, la sua comicità e il suo talento sono stati elogiati
in Nord America, Europa e Asia.
Ha lavorato nei più importanti Festival internazionali di Teatro di Strada.

Matteo Galbusera ha lavorato in Canada col Cirque Du Soleil nello spettacolo dal titolo
“KURIOS – Cabinet of Curiosities”.

CONCERTO “TANTS MIT UNDZ!”


CIDNEWSKI KAPELYE - Italia
10 giugno, ore 23.00, Piazza Rovetta

Angelo Baselli – clarinetto; Oksana Ivasyuk – violino; Davide Bonetti – fisarmonica; Andrea
Bugna – contrabbasso; Olmo Chittò - batteria
In collaborazione con di Ritminfolk, Girovagando, Santacheballa, Tsambal

Tants mit undz! – ballate con noi – è il nome dello spettacolo proposto dalla klezmer band
Cidnewski Kapelye in collaborazione con i gruppi di ballo popolare Ritminfolk, Girovagando,
Santacheballa, Tsambal.
Una serata alla scoperta della musica klezmer e di alcune delle sue danze più famose;
accompagnati dalle melodie affascinanti e dai ritmi travolgenti di questa musica i ballerini
coinvolgeranno il pubblico e lo guideranno in una danza collettiva: Tants Brescia tants!

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
La musica tradizionale klezmer si è sviluppata nelle comunità ebraiche askenazite dell’Europa
centro-orientale. Suonato da musicisti professionisti chiamati klezmorim, comprendeva in
origine brani strumentali e danze eseguite in occasione di matrimoni ed altre celebrazioni.
Negli Stati Uniti si è diffuso tra gli immigrati delle comunità di lingua Yiddish arrivati tra gli
ultimi decenni del XIX secolo e i primi del XX, subendo l’influenza dello swing e del nascente
jazz.

Cidnewski Kapelye nasce dal clarinettista Angelo Baselli nel 2016. Partendo da registrazioni
storiche, il gruppo ha creato un proprio stile originale e duttile, cercando di mantenere però
inalterati il carattere e lo spirito di questa musica, sospesa tra il riso e il pianto, tra l'intimità
della preghiera e la gioia della danza collettiva.

VENERDI’ 15 – SABATO 16 GIUGNO 2018

NAUFRAGATA
CIRCO ZOE’ - Italia
15 e 16 giugno, ore 21.30, Castello
Ingresso €10 / €8 ridotto

Di e con Chiara Sicoli, Anouck Blanchet, Adrien Fretard, Gael Manipoud, Simone Benedetti e
Ivan Do-duc
Musica dal vivo Marco Ghezzo, Marta Pistocchi e Diego Zanoli
Luci e tecnica Yoann Breton
Produzione Circo Zoè

La necessità del movimento: non sostare per non arrivare mai. Sapere che l’arte come la vita si
genera dal cambiamento, dal movimento perpetuo. Respirare la soave leggerezza che spinge
a voler ripartire esattamente da quel punto di arrivo, perché non sia la fine, bensì parte viva di
quel moto perpetuo che ci rende oltre che esseri viventi, artisti che non cercano una terra
ferma sulla quale approdare. Il circo è vita, è Zoè.

La compagnia Circo Zoé nasce dalla volontà di dar vita a un’avventura. Amanti del circo e della
musica come forme d’arte popolare ma non commerciale, come spazio itinerante e luogo
d’incontro, dalla natura organizzata ma ribelle.

La compagnia non è formata solo dal nucleo portante, ma da tutte quelle persone che credono
e sostengono il progetto. La sua prima avventura si chiama “Naufragata”, una creazione in
continuo crescere dialetticamente con il pubblico.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
Sera dopo sera si arricchisce di un piccolo dettaglio e - con energia e semplicità – si rigenera.
La seconda avventura, in uno spazio circolare e sotto un tendone, è stata immaginata per anni
e ha preso vita sotto il nome di “Born to be circus”. Obiettivo finale è raccontare una comunità
itinerante fatta di incontri, scontri, amore, rabbia, desideri e delusioni ma senza dover narrare.
Una comunità che resiste e che si fa portatrice di valori nella semplicità di un momento di festa.

DOMENICA 17 GIUGNO 2018

SILENCIS
CLAIRE DUCREUX – Francia/Spagna
Focus Fira Tàrrega
17 giugno, ore 21.30, Castello
PRIMA REGIONALE
Ingresso €10 / €8 ridotto

Creazione, coreografia, danza Claire Ducreux


Musiche Victor Morato – Mayte Martin
Scene Juan Carlos Sagarra
Suono Toni Mira
Spettacolo vincitore del Premio Migliore performance outdoor – tac de Valladolid 2017

L’idea di un nuovo spettacolo è nata in Claire Ducreaux mentre si trovava in un piccolo paese
in Italia. Qui si è innamorata di ogni albero, fiore, raggio di sole, di un portone mezzo aperto e
arrugginito che dava su un giardino… non perché fossero elementi più belli rispetto a quelli
già visti altrove, ma perché le suggerivano qualcosa, come se li stesse osservando per la
prima volta. Ed è nato questo spettacolo, che - oltre alla danza, al teatro, alla clownerie –
permette all’artista di condividere con il pubblico una presenza (o un’assenza) poetica.
Questa sensazione che ogni tanto ci ricorda e ci permette di percepire la magia della vita.

Un albero sussurra: “Fermati, perché vivere è urgente. Prenditi del tempo per guardare,
riscoprire ciò che già conosci bene, che ti sembra di non conoscere più. Prendi il tempo per
ascoltare mentre il silenzio e i pensieri si mescolano, per vedere che ciò che non si muove in
realtà danza, per sentire te stesso ancora profondamente vivo, ancora una volta.”
Un’esplosione, un omaggio alla vita grazie a un albero tremolante e una vagabonda che danza.
“Silencis” è un invito a respirare insieme il lento e profondo ritmo della vita…

Nel 1992, Claire Ducreux si diploma in danza alla National High School of Music and Dance
di Lione e inizia ad esibirsi con compagnie di danza contemporanea francesi. Nel 1998 si
trasferisce a Barcellona e crea il duo con il clown catalano Leandre, che ha vinto diversi premi
nei principali festival europei. Inizia a sviluppare il proprio linguaggio artistico, tra danza,
teatro fisico e clownerie e crea tre performance di successo che hanno portato alla “Trilogy
of the vagabond: “De Paseo” (2004), “Barco de Arena” (2008), “Le sourire du naufrage”
(2012). Nel 2014, “Poetic Refugee”, il suo primo indoor solo, debutta alla Fira Tarrega. Nel
Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo
Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it
2016 Claire presenta “Silencis”, premiato come Migliore Spettacolo di Strada al TAC Festival
di Valladolid.

“La danzatrice Claire Ducreux dimostra


che, per essere grandi, gli spettacoli non hanno bisogno di grandi strutture…
solo di grandi artisti.” EL PERIÓDICO (E)

PANNI SPORCHI
RASOTERRA - Italia
17 giugno, ore 22.15, Castello
Ingresso €10 / €8 ridotto

Un progetto di Firenza Guidi, Alice Roma e Damiano Fumagalli


Produzione Cie Rasoterra
Creatori, interpreti Alice Roma e Damiano Fumagalli
Impulsi di creazione, drammaturgia, regia Firenza Guidi
Creazione musicale David Murray
Design luci Valerio Alfieri
Tecnico suono e luci Alessandro Giannella
Crediti foto: Spictacle
Con l'aiuto di: Espace Catastrophe Bruxelles, Elan Frantoio, Ecole de cirque de Lyon,
Associazione A la Rue, Le Colomban, La Maison de culture de Ath, Teatro Comunale di Lari

Lui e lei sono piccoli e grandi, bambini e adulti, saggi e folli, teneri e violenti.
Lei e lui sono in un bosco, in casa, in una strada senza uscita o in un cerchio che si ripete.
Il risultato è un affascinante affresco di situazioni, in un groviglio di dolcezza e crudeltà
disarmanti. Un gioco pazzo e sensuale in un mondo che sta per finire.

Il progetto nasce dal desiderio di esplorare un rapporto uomo-donna attraverso, ma non


esclusivamente, tecniche acrobatiche, acrobalance e mano-mano. È il frutto di una ricerca
volta a trascrivere le emozioni in immagini «vibranti», allo scopo di aprire un canale di
comunicazione e condivisione col pubblico. É uno scambio.

L’acrobazia sulla bici unisce la familiarità d’un oggetto comune col il rischio intrinseco del
circo: trasporta la nostra energia in un’emotività accelerata. La bicicletta trasforma l’energia
in un movimento rotatorio, cinetico. Noi proviamo a trasportare le nostre emozioni in questo
stesso turbinio, per diffonderle al pubblico in una ventata.
Ma la ricerca intorno all’oggetto bici ha portato Rasoterra a sperimentarla anche nella sua
forma statica. Senza velocità diventa un appoggio, un vezzo, un vestito.

La compagnia Rasoterra nasce dal desiderio di concretizzare il “carattere” dell’intenso lavoro


fisico e creativo fra Damiano Fumagalli e Alice Roma, che si sono formati alla scuola di circo
FLIC di Torino, all’École de cirque Ménival a Lione, a Lomme e a Bruxelles. “Panni Sporchi” è
la loro prima creazione, frutto dell’incontro con la regista e drammaturga Firenza Guidi.

Associazione Culturale C.L.A.P.Spettacolodalvivo


Villaggio Ferrari, 25/A – 25124 Brescia - Tel. +39 030 8084751 / 030 2425705
direzione@claps.lombardia.it
Organismo Ministeriale Circuito Multidisciplinare - Riconoscimento Soggetto di Rilevanza Regionale
C.F. e p.I.V.A. 03285990176
www.claps.lombardia.it