You are on page 1of 16

1

Matrici e Determinanti
Esercizi

[1] Dopo aver verificato che la matrice:


 
1 2 0
A =  −1 2 2 
1 −1 −1

è invertibile, calcolare A−1 .

[2] Dopo aver verificato che la matrice:


 
1 3 −1
A= 2 1 −1 
2 −1 0

è invertibile, calcolare A−1 .

[3] Data la matrice:  


1 2 3
A= 0 1 2 ,
−1 4 h
discutere, al variare del parametro reale h, l’esistenza della matrice A−1 e calcolare A−1
in questi casi.

[4] Data la matrice:  


1 −3 1 2
 h 0 0 0 
A= ,
 1 −1 0 0 
0 0 0 h

determinare i valori di h ∈ R per cui A è invertibile e scrivere A−1 in questi casi.


2

[5] 1. Stabilire per quali valori di h ∈ R la matrice:


 
1 2 1 1
 2 1 0 0 
A=  0

1 1 h 
3 2 1 1

è invertibile.

2. Posto h = 0, determinare l’inversa di A.

[6] Stabilire per quali valori di h ∈ R la matrice:


 
0 h 1 0
 0 1 2 1 
A=  1+h

0 0 0 
0 2 1 3

è invertibile.

[7] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:
 
0 2 −1 −3
 4 1 0 0 
A= .
 2 −1 1 0 
1 0 −2 0

[8] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:
 
1 2 3 4 −1

 5 −2 6 0 −1 

A=
 2 −3 4 −1 7 .

 0 1 2 3 4 
1 −1 0 0 0

[9] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:
3

 
0 0 0 1 2

 1 3 2 −1 0 

A=
 4 3 2 1 5 .

 1 −1 2 1 3 
0 2 3 −1 4

[10] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:
 
1 −2 3 −4
 −2 3 −4 1 
A= .
 3 −4 1 −2 
−4 1 −2 3

[11] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:

1+k 2+k 3+k


 
 
A=
 1 2 3 ,
 k ∈ R.
1−2k 2−2k 3−2k

[12] Calcolare il determinante della seguente matrice, riducendola eventualmente a forma


triangolare superiore:

h −1 + h −2 + h
 
 
 1−h
A= 2−h 3−h 
, h ∈ R.
4 5 6

[13] Data la matrice:


1 k 2
 
 
A=
 1 k2 ,
3+k 

2 k+k2 5+2k
con k ∈ R,

1. calcolare il determinante di A (si suggerisce di ridurre opportunamente la matrice


per righe).
4

2. Determinare per quali valori del parametro reale k la matrice A è invertibile.

[14] Data la matrice:


h2
 
−1+h −4+h
A =  −h 3−h 4 ,
0 h 0
con h ∈ R,
1. calcolare il determinante di A.
2. Determinare per quali valori del parametro reale h la matrice A è invertibile.

[15] Date le matrici:


     
1 1 0 x1 2
A= 1 0 −1 , X =  x2 , B =  3 ,
0 −1 −2+a2 x3 a
determinare le soluzioni del sistema lineare AX = B, al variare di a in R. Quando è
possibile, trovare le soluzioni applicando il Teorema di Cramer.

[16] Date le matrici:


     
2 −3 1 x1 4
A= 1 −14+a2 4 , X =  x2 , B =  2+a ,
−1 5 3 x3 2
determinare le soluzioni del sistema lineare AX = B, al variare di a in R. Quando è
possibile, trovare le soluzioni applicando il Teorema di Cramer.

[17] Date le matrici:

 
  x1
2 −3 −2 1  x2 
A= 4 −6 1 −2 ,  x3 ,
X = 
6 −9 −1 −1
x4
    
1 1 0
B1 =  2 , B2 =  2 , B3 =  0 ,
0 3 0

determinare le soluzioni dei sistemi lineari AX = B1 , AX = B2 , AX = B3 .


5

[18] Determinare le soluzioni del seguente sistema lineare, al variare di h in R:

3 − 2h2
    
−1 2h x1 2h
 1 h 2   x2  =  1 .
−1 h 1 − h2 x3 h

[19] Date le matrici:


 
1 2  
 0 3 1
1 
A=
 3
, B =  −1 2 ,
5 
k 0
0 h

determinare, al variare dei parametri reali h e k, una matrice X tale che XA = B.

[20] Date le matrici:


 
  0 1 −1
1 2 3  −2 1 0 
A= , B= .
−1 h 2h  −3 0 k 
0 0 k

determinare, al variare dei parametri reali h e k, una matrice X tale che XA = B.

[21] Date le matrici:


   
5 1 0 2 1
A= 3 0 1 , B= 2 0 ,
4 −1 3 h k

stabilire per quali valori di h, k ∈ R l’equazione matriciale AX = B è compatibile e


determinare, quando è possibile, le soluzioni di tale equazione.

[22] Date le matrici:


   
h 1 −1 h 1
A= 0 2 1 , B= 0 1 ,
0 1 h 2+h 0

discutere e risolvere, al variare del parametro h ∈ R, l’equazione matriciale AX = B.


6

[23] Date le matrici:


   
k 1 k 1
A= 1 2 , B= 0 0 ,
−1 k 2+k 0

discutere e risolvere, al variare del parametro k ∈ R, l’equazione matriciale AX = B.

[24] Date le matrici:


   
3 −1 1 1 −1
A= 1 2 , B= 0 1 3 ,
2 h 0 k h+k

stabilire per quali valori di h e k in R le seguenti equazioni matriciali:


AX = B, X 0 A = B,
sono compatibili. Determinare, quando è possibile, le loro soluzioni.

[25] Date le matrici:


   
2 −1 3 −1 k
A= h 2 , B =  −2 0 −3 ,
1 0 4 −k 1

determinare, al variare di h, k ∈ R, le soluzioni dell’equazione matriciale AX = B.

[26] Date le matrici:


   
1 2 1 −3 2 1
A= 0 3 1 5 , B= 0 1 ,
1 h 0 −8 −3+k 0

discutere e risolvere, al variare di h, k ∈ R, l’equazione matriciale AX = B.

[27] Date le matrici:


   
1 −1 2 3 1 −1
A =  −1 0 5 6 , B= 5 −3 ,
3 h −1 0 k −1

determinare, al variare di h, k ∈ R, le soluzioni dell’equazione matriciale AX = B.


7

[28] Date le matrici:


   
1 1 0 −1
A= 2 k , B= 1 1 , h, k ∈ R,
−1 h 0 k

risolvere l’equazione matriciale AX = B.

[29] Date le matrici:


   
1 1 −1 0
A= h −1 , B= k 0 , h, k ∈ R,
1+k 3 0 1

risolvere l’equazione matriciale AX = B.

[30] Date le matrici:


   
1 0 −1 1 −3
A= 2 1 3 , B= 1 0 ,
−4 h k 3h −6

stabilire per quali valori di h e k in R le seguenti equazioni matriciali:


AX = B, X 0A = B
sono compatibili. Determinare, quando è possibile, le loro soluzioni.

[31] Date le matrici:


   
2 1 −1 −2 5 −8 −1
A= , B= ,
−1 0 5 6 −7 7 9

risolvere l’equazione matriciale AX = B.

[32] 1. Date le matrici:


   
−3 2k −2 −2+2k
A =  −3 2+2k −1 , B =  −2+2k ,
k 0 1 −1+k2

discutere la compatibilità dell’equazione matriciale AX = B, al variare del parametro


k ∈ R, e determinare, quando è possibile, la matrice X.
8

2. Date due matrici quadrate A e B dello stesso ordine, è sempre valida l’identità:
A2 − B2 = (A + B)(A − B)? Giustificare la risposta.

1 Soluzioni

[1] La matrice A è invertibile in quanto det(A) = 2,

0 1 2
 
 
 1 1 
−1 − −1 .
 
A = 2 2 
 
1 3
 
− 2
2 2

[2] La matrice A è invertibile in quanto det(A) = −3,

1 1 2
 

 3 3 3 
 
 
−1
 2 2 1 
A =  − .
 3 3 3 

 
 4 7 5 

3 3 3

[3] Esiste A−1 per ogni h 6= 9;


 −8 + h 12 − 2h 1 
 −9 + h −9 + h −9 + h 
 
 
−2 3+h −2
A−1 = 
 
.
 −9 + h −9 + h −9 + h 
 
 
1 −6 1
 
−9 + h −9 + h −9 + h

[4] Esiste A−1 per ogni h 6= 0;


9

 1 
0 0 0
 h 
 
 
 1 
 0 −1 0 
−1
 h 
A = .
 
 2 2 
 1 −3 − 
h h 
 

 
1
 
0 0 0
h

[5] 1. Esiste A−1 per ogni h 6= 1.

2. Per h = 0 l’inversa di A è:
 1 1 
− 0 0
 2 2 
 
 
 1 1 0 −1 
−1
 
A =
.

 −1 −1 1 1 
 
 
1 1
 
−1 −1
2 2

 
1
[6] A è invertibile per ogni h ∈
/ −1, .
5

[7] det(A) = 39.

[8] det(A) = 93.

[9] det(A) = 99.

[10] det(A) = 160.

[11] det(A) = 0, per ogni k ∈ R.


10

[12] det(A) = 0, per ogni h ∈ R.

[13] 1. det(A) = k2 (−1 + k).

2. A è invertibile se e solo se k ∈
/ {0, 1}.

[14] 1. det(A) = −h(−2 + h)(2 + h).

2. A è invertibile se e solo se h ∈
/ {−2, 0, 2}.

[15] Se a ∈
/ {−1, 1} l’unica soluzione è:
 4 + 3a 
 1+a 
 
 
 −2 − a 
X =
 1+a
,

 
 
 1 
1+a

che, in questo caso, può essere determinata anche usando il Teorema di Cramer;
se a = −1 il sistema lineare è incompatibile;
se a = 1 esistono infinite soluzioni:
   
0 1
X =  2  +  −1  t, t ∈ R.
−3 1

[16] Se a ∈
/ {−4, 4} l’unica soluzione è:

2(27 + 5a)
 
 7(4 + a) 
 
 
1
 
X = ,
 

 4 + a 

 
 25 + 8a 
7(4 + a)

che, in questo caso, può essere determinata anche usando il Teorema di Cramer;
se a = −4 il sistema lineare è incompatibile;
11

se a = 4 esistono infinite soluzioni:


0 1
   
   
 5   1 
−  
   
X =  7  +  2  t, t ∈ R.

   
1
   
13

14 2

[17] AX = B1 è incompatibile;
AX = B2 ammette infinite soluzioni:

3
  3  
1

 2   10   2 
     
 
0 
    
 1     0 
X =  λ1 +   λ2 +  , λ1 , λ2 ∈ R;
  
  
 
 0   4   
   0 
5 
     
    
0 1 0

AX = B3 ammette infinite soluzioni:


 3   3 
 2   10 
   
   
 1   0 
   
X =

 λ1 + 
 
 λ2 ,
 λ1 , λ2 ∈ R.
   4 
 0   
   5 
   
0 1

[18] Se h ∈
/ {−1, 0, 1} l’unica soluzione è:
12

x1
   
1
1+h
   
   
   
  
 
 x2  =  2+h 
;



 
  h(1 + h) 
   
  
1

  


x3 1 + h

se h = −1 e h = 0 il sistema lineare è incompatibile;

se h = 1 esistono infinite soluzioni, date da:


     
x1 0 −1
 x2  =  1  +  −1  t, t ∈ R.
x3 0 1

[19] Esistono infinite soluzioni per ogni valore di h, k ∈ R, date da:

 
3 − 3a −5 + a − hd a d
X =  −1 − 3b 4 + b − he b e , (a, b, c), (d, e, f ) ∈ R3 .
k − 3c −2k + c − h f c f

[20] L’equazione matriciale è incompatibile per ogni valore reale di h e k.

[21] Se h 6= 4 o k 6= −1 l’equazione matriciale è incompatibile;


se h = 4 e k = −1 l’equazione matriciale ha infinite soluzioni:
 
a b
X =  2 − 5a 1 − 5b , (a, b) ∈ R2 .
2 − 3a −3b

 
1
[22] Se h ∈
/ 0, l’unica soluzione è:
2
13

−2(3 + h + h2 )
 
2−h

 h(1 − 2h) h(1 − 2h) 

 
−h
 
X = 2+h
;
 

 1 − 2h 1 − 2h  
 
 −2(2 + h) 1 
1 − 2h 1 − 2h
 
1
se h ∈ 0, l’equazione matriciale è incompatibile.
2

[23] Se k 6= −2 l’equazione matriciale è incompatibile;

se k = −2 l’unica soluzione è:
 4 2 

 5 5 
X = .
2 1
 

5 5

[24] Se h 6= 4 o k 6= 2 l’equazione matriciale AX = B è incompatibile;

se h = 4 e k = 2 l’unica soluzione è:
 
1 2 3 1
X= ;
7 −1 2 10

l’equazione matriciale X 0 A = B è priva di significato.

[25] Se h 6= −3 o k 6= 2 l’equazione matriciale è incompatibile;

se h = −3 e k = 2 l’unica soluzione è:
 
4 −2 1
X= .
5 −3 0

[26] Se h 6= −1 l’equazione matriciale ammette infinite soluzioni:


14

 −3 + 2h + k + 8a + 8ah 
8b
 1+h 
 
 
 −5 + k 
 0 

X = 1+h 
, (a, b) ∈ R2 ;
 
15 − 3k − 5a − 5ah
 
1 − 5b 
 

 1+h 
 
a b

se h = −1, k 6= 5 l’equazione matriciale è incompatibile;


se h = −1, k = 5 esistono infinite soluzioni:
 
2 + 8a + c 8b + d
 c d 
, (a, b), (c, d) ∈ R2 .
X =  −5a − 3c 1 − 5b − 3d 
a b

[27] Se h 6= −2 esistono infinite soluzioni:

 
a b
 
−2
 

 3+k 


 2+h 2+h 

X = , (a, b) ∈ R2 ;
 
 3h − 2k + 6a + 3ah 2 − h + 6b + 3bh 
2+h 2+h
 
 
 
 
 5 − 5h + 5k − 14a − 7ah −8 + h − 14b − 7hb 
3(2 + h) 3(2 + h)

se h = −2 l’equazione matriciale è incompatibile.

[28] Se h = −1 e k = 1 l’unica soluzione è:


 
1 2
X= ;
−1 −3

se h 6= −1 o k 6= 1 l’equazione matriciale è incompatibile.

[29] Se h = −1 e k = 1 l’unica soluzione è:


15

 
−3 −1
X= ;
2 1

se h 6= −1 o k 6= 1 l’equazione matriciale è incompatibile.

[30] Se k 6= 4 + 5h l’unica soluzione è:


 
h−k 3(−2 + 3h − k)
 4 + 5h − k −
 4 + 5h − k 

 
 16 + 15h + k 6(11 + k)
 
X = − ;

 4 + 5h − k 4 + 5h − k 
 
 
 4(1 + h) 6(3 + h) 

4 + 5h − k 4 + 5h − k

se k = 4 + 5h l’equazione matriciale è incompatibile.

L’equazione matriciale X 0 A = B è priva di significato.

[31] Esistono infinite soluzioni:


 
−6+5λ1 7+5λ2 −7+5λ3 −9+5λ4
X =  −14−9λ1 −9−9λ2 −22−9λ3 −19−9λ4 , (λ1 , λ2 , λ3 , λ4 ) ∈ R4 .
λ1 λ2 λ3 λ4

[32] 1. Se k ∈
/ {−3, 1} l’unica soluzione è:

4 + 3k + k2
 

 3+k 

 
3 + 5k
 
X = ;
 
 2(3 + k) 
 
 
 3 + 5k 

3+k
se k = −3 l’equazione matriciale è incompatibile;
se k = 1 esistono infinite soluzioni:
16

 
2t
X =  t , t ∈ R.
−2t

2. No perché, in generale, AB 6= BA, come ad esempio nel caso delle matrici:


   
1 −1 1 1
A= , B= .
1 1 0 1