You are on page 1of 9

cognome: _______________________________________________ nome: _____________________________________________ matr: ____________________

Ing. Chimica Ing. Civile Ing. Civile per l’Ambiente e il Territorio Ing. Meccanica

Prova Scritta di ELETTROTECNICA – 11 gennaio 2018


Proff. P. Lamberti, G. Petrone, G. Spagnuolo A
ISTRUZIONI. Compilare negli appositi spazi con cognome, nome, n. di matricola, barrare il quadratino relativo al corso di laurea di
appartenenza. Questo foglio deve essere riconsegnato assieme all’elaborato. Tempo: 2.5 ore (Meccanici-3 esercizi), 2 ore altri.

Esercizio 1
Il circuito in figura è a regime sinusoidale permanente. Per esso determinare:
a) i parametri del circuito equivalente alla
Thevenin visto ai morsetti A-B dal
bipolo L6-C6;
b) il fasore della tensione che interessa
tale bipolo e la sua espressione nel
dominio del tempo;
c) la potenza complessa assorbita da L5
sfruttando il risultato di b).
R1=10Ω; R3=R7=15Ω; R2=20Ω; C6=100uF; L5=L6=20mH; j1(t)=2cos(1000t+π/2) A; e4(t)=e7(t)=20cos(1000t)V.
Esercizio 2
Nel circuito trifase in figura, alimentato da una terna simmetrica diretta di tensioni concatenate, si
determini:
a) l’indicazione dell’amperometro Ax;
b) l’indicazione del voltmetro Vx;
c) l’indicazione dei due wattmetri.

DATI
V=200V
R1=XLS=10Ω; XL1=20Ω
R2=RS=XCS=3Ω;
XL2=15Ω
Esercizio 3
Nel circuito stazionario in figura, il generatore reale
di tensione ai morsetti AB ha resistenza interna
R1=3Ω. Si assuma inoltre che: a=2, R3=4Ω e
R4=1Ω. Determinare, nell’ordine:
a) il valore di R2 affinché il rendimento sia del
70%;
b)il valore di R2 che assicura il massimo
trasferimento di potenza al carico stesso.
non scrivere nello spazio sottostante
cognome: _______________________________________________ nome: _____________________________________________ matr: ____________________
Ing. Chimica Ing. Civile Ing. Civile per l’Ambiente e il Territorio Ing. Meccanica

Prova Scritta di ELETTROTECNICA – 11 gennaio 2018


Proff. P. Lamberti, G. Petrone, G. Spagnuolo B
ISTRUZIONI. Compilare negli appositi spazi con cognome, nome, n. di matricola, barrare il quadratino relativo al corso di laurea di
appartenenza. Questo foglio deve essere riconsegnato assieme all’elaborato. Tempo: 2.5 ore (Meccanici-3 esercizi), 2 ore altri.

Esercizio 1
Il circuito in figura è a regime sinusoidale permanente. Per esso
determinare:
a) i parametri del circuito equivalente alla Thevenin visto ai morsetti
A-B dal bipolo L6-C6;
b) il fasore della tensione che interessa tale bipolo e la sua espressione
nel dominio del tempo;
c) la potenza complessa assorbita da L5 sfruttando il risultato del
punto precedente.

DATI.
R1=10Ω; R3=R7=15Ω; R2=20Ω; C6=100uF; L5=L6=20mH;
j1(t)= √2sin(1000t+π/2) A; e4(t)=e7(t)=20√2cos(1000t)V.

Esercizio 2
Nel circuito trifase in figura, alimentato da una terna simmetrica diretta di tensioni concatenate, si
determini:

a) l’indicazione dell’amperometro Ax;


b) l’indicazione del voltmetro Vx;
c) l’indicazione dei due wattmetri.

DATI
V=300V
R1=XLS=10Ω; XL1=20Ω
R2=RS=XCS=3Ω;
XL2=15Ω

Esercizio 3
Nel circuito stazionario in figura, il generatore reale
di tensione ai morsetti AB ha resistenza interna
R1=2Ω. Si assuma inoltre che: a=2, R3=4Ω e
R4=1Ω. Determinare, nell’ordine:
a) il valore di R2 affinché il rendimento sia
dell’80%;
b)il valore di R2 che assicura il massimo
trasferimento di potenza al carico stesso.
non scrivere nello spazio sottostante