You are on page 1of 42

1

IMPARARE L’ITALIANO CON


L’ARTE

Francesca Talpo
Museo Museion
2
Bolzano, 8-9 marzo 2016
Programma
3

 martedì 8 marzo 2016


 15.00-18.00 l’uso dell’arte in una lezione di italiano L2. Attività, strategie e materiali
sull’arte nell’apprendimento scolastico di una lingua

 mercoledì 9 marzo 2016


 9.00-13.00 Laboratori di scrittura creativa al Museion di Bolzano

 Visita guidata alla mostra di Francesco Vezzoli (Dott.ssa Brita Köhler,


Responsabile servizi al pubblico/progetti educativi del Museion di Bolzano)

 14.30-17.30 Lospazio museale come luogo del “fare lingua”: risorse e potenzialità di
un laboratorio di scrittura creativa nel percorso di apprendimento della
lingua italiana - con particolare attenzione all’elaborazione e
didattizazzione sucessive del materiale prodotto nel laboratorio

4

 “La creatività è una componente fondamentale per


l'insegnamento. Essa presuppone una conoscenza profonda
della materia, e ne fa un uso giocoso per creare nuovi
collegamenti, esercizi, percorsi di apprendimento, e forme di
espressione. La creatività è necessaria inoltre per fornire agli
studenti tre elementi senza i quali l'insegnamento si riduce a
qualcosa di molto noioso: la novità, la sorpresa e la varietà”.
(Chaz Pugliese)

 “Un quadro non ha parole. Non ci dice, come nel caso di un


testo scritto, qual è il suo significato. Ciò che noi vediamo in un
quadro dipende molto più da ciò che noi siamo che non da ciò
che esso è.” (Alan Maley)
5

Lessico 1: Animali

A squadre di 3-4 persone: avete 2


min. di tempo per scrivere il nome
degli animali rappresentati nel
quadro. Vince il gruppo con la lista
più lunga.
6

Lessico 2: Frutta e verdura

A squadre di 3-4 persone:


avete 2 min. di tempo per
scrivere il nome dei frutti e
delle verdure rappresentati
nel quadro. Vince il gruppo
con la lista più lunga.
(In gruppi di 3-4) Usando questi ingredienti scrivete la ricetta di un primo piatto e di
un dessert per una cena per 6 persone

Ingredienti per il primo piatto Ingredienti per il dessert


7

 1 zucca  400 gr. di pere miste


 1 pannocchia
 500 gr. di ciliegie
 1 carciofo grande
 1 carota  1 grappolo d‘uva bianca
 1 cetriolo  400 gr. di prugne
 1 melanzana grande  1pesca grande
 300 gr. di piselli  2 albicocche
 1 cipolla
 1 cestino di lamponi
 aglio
 1 manciata di nocciole
 farina di grano duro
 olio di semi di mais – sale  zucchero di barbabietola
- pepe  Vedi anche : L‘italiano in cucina, Italienisch lernen und essen wie bei
mamma, Inserto di ADESSO, Spotlight Verlag, 2005
8

Lessico 3: Le parti del corpo

In coppia (A e B):

(senza mostrare al compagno


l‘immagine)
- A descrive a B il corpo di
questa strana creatura

- B la disegna

Hieronymus Bosch, Giardino delle delizie (Il


Millennio), 1480-90, Museo del Prado, Madrid
Lessico 4: Trova le differenze
9

 In coppia (A e B): senza mostrarsi reciprocamente le


due versioni della „Presentazione al tempio“ di
Andrea Mantegna e di Giovanni Bellini, A e B
hanno 3 min. di tempo per trovare il maggior
numero possibile di differenze fra i due quadri.
10

Andrea Mantegna, Presentazione al Tempio,


1455, Gemeäldegalerie, Berlino

Giovanni Bellini, Presentazione al Tempio, 1460


Fondazione Querini Stampalia, Venezia
A coppie completate le seguenti tabelle come negli esempi.
in basso a destra - sulla sinistra - nella parte inferiore - nell'angolo sinistro – al vertice
destro - in alto a sinistra - al centro - nella parte superiore - nella parte destra
11

Completate con le parole mancanti


Lessico 5: Mobili

12

B detta ad A la disposizione dei mobili nel quadro di Van Gogh – A disegna sulla sua
versione del quadro ciò che gli dice B.

A B
Dove sta il pennello rispetto alla tavolozza e al bicchiere ?
13

a. ........................ b. ....................... c. ........................ d. ....................... e. ........................

f. ......................... g. ........................ h. ........................ i. ......................... l. ........................

Completate con le preposizioni/parole mancanti


Dettato d‘immagine
14

 - scegliete una delle cartoline messe a disposizione


dall‘insegnate
 - senza mostrarla al compagno, A „detta“ a B la
propria immagine in modo dettagliato e B la
disegna su un foglio
 - B fa lo stesso con A (B detta e A disegna)
 - A e B confrontano i propri disegni con gli
“originali“ 
Domande – 1: Chi ha dipinto questi quadri?
15
Domande 1 Domande - 1
16

L‘esperto d‘arte

In coppia, scrivete 5
domande
che fareste ad un
esperto d‘arte
su questo quadro di
Marc Chagall
17

L‘esperto d‘arte – 2

Dopo aver letto i testi sui due


quadri di Marc Chagall, formate
delle nuove coppie (A-B):

A spiega a B il
proprio quadro – e viceversa.

A: Marc Chagall, L'anima della città, 1945,


Centre Pompidou, Parigi.

B: Marc Chagall, Il compleanno, 1915, olio su


cartone, Museum of Modern Art, New York
Domande 2: In gruppi di 4-5 persone: osservate questo quadro e scegliete, nella
vostra testa, senza comunicarlo agli altri, una delle persone rappresentate.

18
Ora, singolarmente e per iscritto, rispondete alle seguenti domande dal punto
di vista della persona che avete scelto nel quadro:
19
Come mi chiamo?

Dove sono?

Cosa sta succedendo? / Cos‘è appena successo?

Quali sono i miei sentimenti in questo momento?

Qual è il rapporto tra me e le altre persone in questo posto?

Che cosa succederà tra poco?

Che rimpianti ho nella vita?

Che cosa desidero di più al mondo?


Nottambuli - trova le differenze
20

Lavorate in gruppi di 3: senza mostrare


agli altri l‘immagine, descrivete la vostra
versione di „Nottambuli“ e trovate le
differenze tra le 3 diverse interpretazioni
del quadro
Domande 3
21

Ponete 6
domande a
questa
persona
(scrivete le
domande su
un foglio)
Consens gap 1
Ascoltate la poesia.
Da quale di questi
quadri è stata
22 ispirata? Perché?
In coppia concordate
una risposta,
2 motivandola
1

5
3 4

8
6 7
Ascolto: Notte stellata – di Anne Sexton
23

 Ciò non mi protegge dall’avere un terribile bisogno di –


pronuncerò questa parola – religione. Allora vado fuori la
notte a dipingere le stelle.
Vincent van Gogh, da una lettera al fratello

 La città non esiste


se non dove un albero dalla nera chioma scivola
come una donna annegata nel cielo caldo.
La città tace. La notte ribolle con undici stelle.
Oh notte stellata stellata! E’ così
che voglio morire.
 Si muove. Sono vivi, tutti.
Perfino la luna si gonfia nelle sue catene-arancio
per lanciare, come un dio, bambini dal suo occhio.
Il vecchio serpente s'inghiotte di nascosto le stelle.
Oh notte stellata stellata! E’ così
che voglio morire:
 dentro quella bestia notturna strisciante
risucchiata dal dragone, per strappare me stessa
dalla mia vita senza stendardi,
senza ventre,
senza pianto.
Arte/non arte
(da A. De Giuli, C. Guastalla, C.M. Naddeo: Nuovo Magari B2, Alma, 2013, p.15 – riadattato)

24

 Esempi È arte? SÌ/NO

 1. Un ragazzo costruisce una nave con 22.000 fiammiferi.


 2. Un famoso professore d’arte espone in un angolo di un museo un pezzo di lardo.
 3. Madonna canta una canzone d’amore.
 4. Un artista colora una statua romana del I sec. d.C.
 5. Un gorilla dipinge un quadro sul quale si riconosce chiaramente una banana.
 6. Un ragazzo concepisce uno spot pubblicitario di un prodotto inesistente.
 7. Un computer produce un’immagine tridimensionale.
 8. Un giovane studente dell’Accademia di Belle Arti impara a memoria l’elenco telefonico di Firenze.
 9. Un artista ricama a “piccolo punto” la riproduzione perfetta di un’opera famosa di un altro artista.
 10. Un orafo crea un nuovo anello.
 11. Un artista disegna la bottiglia del Camparisoda.
 12. Picasso fa in cinque secondi lo schizzo di un disegno su di un fazzoletto.
 13. Una tuffatrice artistica fa un triplo salto mortale dal trampolino.


Mercoledì 9 marzo – Museo Museion
25
Greed
26

La leggendaria bottiglia di
profumo "Belle Haleine" di Marcel
Duchamp. La bottiglia, realizzata
nel 1921 a New York con l'aiuto
di Man Ray, è l'unico esemplare
rimasto in circolazione. L'opera ha
fatto parte fino al 2009 della
collezione Yves Saint Laurent e
Pierre Bergé ed è stata poi
venduta in un'asta Christie's al
prezzo di 8,9 milioni di euro,
diventando la bottiglia di
profumo più cara del mondo
(www.repubblica.it)
Intervista a Francesco Vezzoli
27

 Ora che avete conosciuto le opere di Francesco Vezzoli, avete visto uno dei suoi bizzarri video
e avete sentito un’interessante visita guidata su di lui, se foste Francesco Vezzoli che risposte
dareste a queste domande? (Lavorate in coppia scambiandovi i ruoli dell’intervistato-Vezzoli
e dell’intervistatore)
1) Com’è nata l’idea dello spot pubblicitario per Greed, un prodotto che non
esiste?
2) Se una persona che non ti conosce entrasse in una tua mostra, che cosa ti
piacerebbe che pensasse delle tue opere e dei tuoi film?
3) Nei tuoi video si vedono recitare attori del calibro di Natalie Portmann,
Michelle Williams, Sharon Stone, Helen Mirren e Mila Jovovich. Come hai
fatto ad arrivare a dei nomi così conosciuti e a convincerli a collaborare ai
tuoi progetti?
4) Hai ancora contatti con questi personaggi famosi?
5) La tua faccia è nell’etichetta del profumo Greed, tu sei raffigurato in quasi
tutte le tue opere e ti si vede anche nei film. Perché ci sei sempre?
6) Ti consideri un artista glamour? E cos’è per te il glamour?
Posibili attività da fare in classe con i testi prodotti in un
laboratorio di scrittura creativa.
28

 1) correzione dei testi con il metodo dell‘„editing-di-gruppo“ (con


eventuale riscrittura del testo corretto e sucessiva correzione da
parte dell‘insegnante)
 2) lavoro sul discorso diretto-indiretto
 3) approfondimento dei temi grammatico-lessicali non chiari, emersi
dalla correzione dei testi da parte dell‘insegnate.
 4) gioco della „staffetta“, con gli argomenti grammatico-lessicali
risultati meno chiari dalla correzione
 5) approfondimento di un argomento di storia dell‘arte del
laboratorio (Es.: lettura del testo: I colori nella scultura classica, in: D.
Gay, La lingua dell‘Arte, Buske, 2010, pp. 73-74), + gioco a
squadre con formulazione di 4-5 domande sulla lettura.
 Con le parole dell‘attività n.1 del laboratorio („Riscaldamento“),
fare un esercizio del tipo „Da parola nasce parola“
Staffetta grammatico-lessicale. Svolgimento:
-Preparate tante fotocopie di esercizi grammatico-lessicali quanti sono i gruppi in cui saranno divisi i ragazzi (Es.: se i
ragazzi lavoreranno divisi in 7 gruppi di 4-5 persone ciascuno, e hanno fatto molti errori per esempio sul condizionale e
sulle preposizioni, farete 7 fotocopie di un esercizio sul condizionale, 7 fotocopie di un esercizio sulle preposizioni, etc.).
29 N.B.: Si consiglia di trattare massimo 7-8 argomenti grammatico-lessicali

-segnate su ogni esercizio il numero massimo di punti che si possono ottenere eseguendo perfettamente l‘esercizio (es: se
nell‘esercizio sulle preposzioni si devono scrivere in tutto 32 preposizioni, il punteggio massimo dell‘esercizio sarà 32)

-Per ogni argomento grammatico-lessicale preparate una busta con scritto l‘argomento dell‘esercizio e il punteggio massimo
raggiungibile (Es.: „preposizioni semplici e articolate – 32 punti“ – N.B.: con gli esercizi più difficili si può decidere di dare 2-3
punti aggiuntivi: se i ragazzi faranno meno di 3 errori in quell‘esercizio, avranno 2-3 punti in più.

-Dividere i ragazzi in gruppi da 4-5 persone, badando che i gruppi siano omogenei per livello (in ogni gruppo ci deve essere cioè
lo stesso numero di studenti „bravi“ e „meno bravi“). Ogni gruppo dovrà darsi un nome

-Ogni gruppo dovrà fare tutti gli esercizi, prendendone uno alla volta dalla busta sulla scrivania dell‘insegnante. Dopo aver fatto
l‘esercizio, il gruppo deve segnarci sopra il proprio nome, consegnarlo all‘insegnate e prendere un altro esercizio da una delle
altre buste.

- L‘insegnate durante il gioco corregge ogni esrcizio e segna il relativo punteggio alla lavagna.
- Vince il gruppo che ha ottenuto più punti

- varianti: 1) il gruppo che finisce prima ottiene tre punti in più. 2) Ogni gruppo ha un gettone che può usare per comprarsi 1 min. e
½ di consultazione del dizionario di italiano-tedesco (o del libro di testo). L‘insegnate controlla il tempo e toglie al gruppo
due punti per l‘esercizio in cui hanno consultato il dizionario/libro di testo
- Il gruppo vincitore riceverà un premio (di solito una scatola di caramelle o cioccolatini, da dividere con la classe)
Se i quadri potessero parlare
30

Che cosa potrebbero


dire i personaggi
raffigurati in questi
quadri?
Lorenzo Lotto, Annunciazione di Recanati, 1534 ca., Museo civico Villa Colloredo Mals, Recanati

31
32
Giulio Romano, Donna allo specchio, 1523-1524, olio su tela, su tavola, Museo Puskin, Mosca

33
34
James Abbott McNeill Whistler, Combinazione in grigio e nero n°1
(Ritratto della madre dell'artista), olio su tela, Musée D´Orsay, Parigi

35
36
Louis Janmot, La poesia dell'anima i raggi del sole, 1854?, Museo di Belle arti di Lione

37
38
Tiziano Vecellio, Venere di Urbino, 1538, olio su tela, Galleria degli Uffizi, Firenze

39
40
Orazio Gentileschi, Danae, 1621 ca, olio su tela, Museum of Art, Cleveland - Ohio.

41
42

Scrivete una
cartolina a voi
stessi
sull‘esperienza
del laboratorio
appena
conclusasi.
Inserite la
cartolina in una
busta e
indirizzatela al
vostro indirizzo.
La riceverete tra
qualche
settimana,
quando vi sarete
già dimenticati
del seminario.

Friedrich Overbeck, Italia e Germania, 1811–28, olio su tela, Neue Pinakothek, München

Related Interests