You are on page 1of 5

Completa le frasi (10).

i miei

1. (le mie/ mie/ i miei)cugine abitano a Barcellona, in


Catalogna.
ti

2. Come (si/ ti/ ci) chiami? - Mi chiamo Stefania.


alle

3. Il negozio apre (dalle/ alle/ nelle) 12.00.


di

4. Io vado (di/ in/ a) casa.


catalone

5. I miei amici sono tutti (catalane/ catalone/ catalani).


vate

6. Sulla tavola ci sono (andiate/ andate/ vate) matite a


colori.
entriate

7. Voi (uscite/ entrate/ entriate) nel bar, io aspetto gli amici


fuori.
rosso

8. La loro macchina nuova è (rosso/ rossa/ rosse).


legiate

9. Quando (legiate/ legete/ leggete) il giornale prendete un


caffè?
c´e

10. Che ore (sono/ ci sono/ c'è)?

Dare la risposta corretta usando il passato prossimo (10).


avevo aveva dett

Da bambina, (avere) sempre paura del buio e la mamma mi (dire) che


sono stato sono stato

non (essere) niente e che non ci (essere) nessuno. Poi, un giorno


entrato

(entrare) un ladro (robber)... che paura!

Legge il testo e rispondi vero o falso (10 ).


Colori al mercato
Un sole caldo ma non fastidioso inondava la città. In quelle condizioni era bello
passeggiare spensieratamente per le vie rumorose del mercato. Le bancarelle dei
fruttivendoli si alternavano a quelle dei macellai e dei pescivendoli.
Nelle prime facevano viva mostra di sé rosse fragole, verdi zucchine, gialli meloni, bianchi
funghi, melanzane violette, arance dorate; i macellai esaltavano a gran voce la bontà delle
loro bistecche rossastre, delle lunghe matasse di salsiccia, il prezzo convenientissimo degli
ultimi grossi cotechini rimasti.
Nelle ceste delle pescherie, guizzanti anguille tentavano invano di scivolare fuori dai
viscidi contenitori di plastica, mentre immobile il pesce azzurro emanava riflessi argentei.
Con le sporte rigonfie di cibarie i compratori si incrociavano a fatica nelle strette stradine,
si mettevano in fila per acquistare altre vivande, nelle bancarelle che non avevano ancora
visitato.
L. Lelli
1. Il sole rendeva fastidioso B A. Vero
passeggiare per la città.
2. Le bancherelle dei fruttivendoli e A B. Falso
dei macellai si alternavano con
quelle dei pescivendoli.
3. Nelle bancherelle dei B
fruttivendoli c'era mota verdura
colorata.
4. Alcuni prodotti che vendeva il A
macellaio erano convenienti ma
pochi.
5. Al mercato si poteva comprare A
frutta, verdura, pesce e carne.

Legge la biografia di Antonio Vivaldi e rispondi alle domande scegliendo l'alternativa


corretta (10 ).
Antonio Vivaldi nacque a Venezia, nel 1678. Fu violinista e compositore. Essendo anche
sacerdote ed avendo un particolare colore di capelli, gli fu dato il soprannome di 'Il prete
rosso'.
La composizione più celebre che ebbe composto furono i quattro concerti grossi per
violino, conosciuti come Le quattro stagioni, celebre e straordinario esempio di musica a
soggetto.
Fino al 1740 lavorò nel conservatorio della Pietà come insegnante di violino. Nonostante la
sua condizione sacerdotale, si fece accompagnare durante i suoi viaggi dalla cantante Anna
Giraud, sua musa ispiratrice.
La vita di Vivaldi, esattamente come quella di molti compositori del suo tempo, finì in
povertà.
Dopo che ebbe vissuto un episodio per cui la sua musica fu proibita a Ferrara per
immoralità si convinse a trasferirsi a Vienna, che attraversava un momento tragico per via
di una guerra.
Il compositore fu lasciato senza possibilità di guadagno. Morì a Vienna nel 1741.
1. Vivaldi deve la sua celebrità al C A. Vero
fatto che fu sacerdote.
2. Le sue più celebri composizioni A B. Non si sa
furono i 7 concerti delle Quattro
Stagioni.
3. Lavorò in un conservatorio come A C. Falso
insegnante di violino.
4. Si dovette trasferire a Vienna C
anche per questioni di salute.
5. Nel periodo in cui Vivaldi si A
trasferì a Vienna, la città
attraversava un momento tragico:
era in corso una guerra.

Leggere attentamente il testo seguente e rispondere le domande (10).


A Milano
James è un ragazzo straniero, è inglese di Londra. Ora è in Italia per imparare la lingua
italiana e per studiare architettura all'università di Milano. Elisabeth è un'amica di James, è
americana di Pittsburgh. Anche lei vive a Milano, ma non studia all'università, lei lavora in
un bar del centro. James frequenta le lezioni solo al mattino e al pomeriggio resta in casa
per studiare. Elisabeth lavora dalle 8 di mattina alle 4 del pomeriggio. A mezzogiorno
incontra James al bar dove mangiano un panino insieme e bevono una Coca Cola. La sera,
se non sono troppo stanchi, vanno al cinema o in discoteca. Alla domenica mattina invece
prendono il treno o l'autobus e vanno a visitare le città vicine. Conoscono molti ragazzi e
ragazze di Milano e con loro parlano italiano : è il modo migliore per imparare una lingua
straniera !
è un ragazzo stranie

1. Chi è James ? .
è un'amica di Jame

2. Chi è Elisabeth ? .
r imparare la lingua italiana e per studiare architettura all'università di Milan

3. Perché sono in Italia ? .


in italia

4. In che città abitano ? .


ragazzi e ragaz

5. Con chiparlanoitaliano ?
Mettere al passato e al trapassato prossimo (10).
ho incontrato ho conosciuto

1. Ieri (io) (incontrare) un ragazzo che (io) (conoscere) la


settimana scorsa. c é stato

avevo fatto 2. Antonella non (andare) al cinema, perché non


(fare) ancora i suoisaicompiti.
stato

3.
ho Ieri
andato (io) (essere) molto stanca, perché il
giorno prima (io) (andare) a letto troppo tardi.
abbia arrivato

ascensore 4.Bianca (arrivare) in ritardo alla stazioneperché


(alzarsi) troppotardi. aperto

portato 5. Claudia (aprire) la bottiglia che suo padre


(portare).

Scrivi i numeri ordinali in lettere. (10)

Diciassette

1 - 17º
venticincue

2 - 25º
Tredicesim

3 - 13º
novantedu

4 - 92º
Quindicesi

5 - 15º
Ottantedue

6 - 82º
terzo

7 - 3º
Undicesimo

8 - 11º
Settimo

9 - 7º
trentasettim

10 - 37 º

Completa le frasi con il trapassato prossimo (10).


aveva letto

1. Marco (leggere) il giornale.

eravamo a

2. Ricordi quando (noi/ andare) in vacanza a toscana?

aveva stud

3. Prima di venire in Italia ] (tu/ già/ studiare) l'italiano?

ero stato

4. Tempo fa (io/ stare) a Parigi per la prima volta.

avevano v

5. Luigi e Simona (già/ vedere) il film.

Unisci la seguenteconversazioni.
1. Si laurea quest’anno, signorina? C A. No. Non ci sono mai stati. Ma
sono andati diverse volte in Spagna.
C’è tanto da vere?
2. E perchèfrequental’università? E B. No. Con mio padre e mia madre.

3. È mai stata in Russia? A C. No. Mi sono già laureata.

4. Conosce bene Madrid? D D. Abbastanza bene, almeno credo.


Ci sono ritornata anche quest’anno.
5. C’èandata da sola? B E. Perchè mi sono iscritto al corso
di laurea in lingue. Studio lo
spagnolo e il ruso.

Related Interests