You are on page 1of 2

COMUNICATO STAMPA

gioved 29 marzo 2012 a Laurignano, presso il Santuario-Basilica Maria SS. della Catena, sar inaugurata la mostra Verso la luce, a cura di Stefania Bosco, saranno presentate le opere degli artisti: element/i,Raffaele Crovara, Rosellina Prete, Romus, Monica Venneri, Battista Salemme. Si tratta di artisti che sperimentano in questa collettiva la tematica della luce attraverso un excursus tecnico culturale e storico Interverranno Il Superiore del Santuario P.Mario Madonna, il Sindaco del Comune di Dipignano Guglielmo Guzzo, il Presidente dellOsservatorio Sociale Carlo Mario Gallo,Stefania Bosco storico dellarte, modera Santo Francella, intervengono gli artisti. Sar presentata al pubblico linstallazione Aria/Azione del nucleo artistico element/i. Seguendo una traiettoria di sperimentazione artistica,dopo linstallazione dedicata allacqua, presentano un lavoro sullaria. Laria come elemento cosmico,sfuggente, invisibile, laria e la sua atmosfera. Il concetto di esposizione artistica (o messa in scena) come unincongruenza, la difficolt di poter rappresentare qualcosa dirrappresentabile, perch, di fatto, laria gi continuamente presente ovunque. Quindi un lavoro sullinvisibilit dal concetto al concreto,dal concreto al concetto. element/i un nucleo artistico creato alla fine degli anni novanta da Michele Pingitore e Ernesto Spina. Attraverso linterazione con varie personalit artistiche (nazionali e internazionali) hanno creato performance, spettacoli teatrali e installazioni: Il popolo dellamore (1999) - La partenza e leterno ritorno (2000) - Il sonno del sogno (2001) - Angeli del silenzio (2007) - Oceano interiore (2008) - Oceano interiore video (2010) realizzato in Puglia. Nelle loro opere esplorano le varie contaminazioni artistiche contemporanee: arte figurativa, performance, teatro di ricerca, musica sperimentale, video. Raffaele Crovara espone un gruppo di opere realizzate con la tecnica della sanguigna su mediodence, appartiene alla corrente figurativa classica..Opera da 60 anni nei diversi settori dell'arte che lo hanno visto confrontarsi con varie tecniche dallacquerello alla tempera, dallacrilico allolio, dalle terrecotte alla cera persa. Si forma a Roma, un artista poliedrico che ha calcato i laboratori dei pi importanti rappresentanti dellarte del novecento (Fazzini, Mazzacurati, Leoncillo, Greco, Guttuso) oltre ad attirare lattenzione di pi esperti e appassionati d'arte come Giuseppe Selvaggi, Sharo Gambino, Luigi Tallarico. Al suo attivo ha innumerevoli mostre sia in Italia che all'estero . Rosellina Prete appartiene alla corrente figurativa classica-realistica. Frequenta dagli anni 60 vari laboratori darte,sperimenta tecniche ad acquerello, acrilico, olio e pastello, per realizzare soggetti che vanno dal paesaggio alle tematiche psico-sociali, alle rappresentazioni sacre e alla ritrattistica con particolare attenzione per la figura femminile. Ha al suo attivo mostre personali, collettive, rassegne d'arte. Monica Venneri una giovane pittrice che realizza opere figurative classiche con disegno scorrevole, semplice nelloperare ma efficace nel proporre le proprie tematiche. Molto attenta alla figura femminile, alla figura materna come generatrice della vita e della vitalit.

Battista Salemme uno scultore calabrese molto attento alle esperienze contemporanee che sperimenta materiali diversi per realizzare opere cubo realistiche di grande impatto emotivo attraverso lo studio del corpo umano come interposizione volutamente sensoriale e introspettiva . Romus, artista dimpronta classica con grande duttilit espressiva che si propone attraverso una pittura concettuale, figurativa e astratta, un viaggio nel contemporaneo. La sua interpretazione del reale porta allimmedesimazione nel trascendente tra sacro e profano cos da visualizzare concetti attraverso immagini ora pi visionarie ora pi naturali, si attraversa il pensiero come forma dazione poetica. Usa tecniche diverse che spaziano dal materico, allacrilico allolio. Le sue forme passano dal geometrico al disegno sciolto con colori vivaci, vivi che si alternano ad ombre e chiaroscuri. Lo spettatore rimane attonito, lo scenario metafisico, ed aspetta la rivelazione di un attimo che sta gi vivendo. Il movimento dei colori rende il movimento del cosmo che Romus riesce a fermare in un unico spazio. Il sogno resta fermo nelle viscere della terra che sono anche le viscere dellartista fino a ritrovare una nuova strada che porta luomo dentro la natura che il vero senso della sua vita. Artista apprezzato alla 54 Biennale darte di Venezia. Ha esposto per diverse mostre nazionali ed internazionali. La mostra rimarr aperta fino al 16 aprile 2012 ed visitabile dalle ore 10.00 alle ore 12.00, dalle ore 17.00 alle ore 19.00.