You are on page 1of 8

Equazione della retta : y = mx+q (forma esplicita ) x la variabile indipendente y la variabile dipendente m = coefficiente angolare (o pendenza) q = termine noto

Esempio : la retta di equazione y = 2x-4 ha coefficiente angolare m = 2 e termine noto q = -4

Ad ogni valore assegnato alla variabile indipendente x corrisponde uno ed un solo valore della variabile dipendente y

valore di x coppie di valori (x;y = mx+q) punti (x;y) sul piano cartesiano

Rappresentare graficamente la retta nel piano cartesiano significa quindi congiungere linsieme dei punti (x;y) che soddisfano lequazione y =mx+q

Per rappresentare graficamente la retta possibile utilizzare una tabella di coppie di valori (x;y): i valori di x sono scelti arbitrariamente ed i corrispondenti valori di y sono ottenuti sostituendo il valore della x allequazione y = mx+q

Esempio : rappresentazione della retta y = 2x-4


Tabella (x;y)

Andamento retta y = 2x-4


-8 -6

x
-2 -1

y = 2x-4

6 Asse y 4 2 0 -3 -2 -1 -2 0 -4 -1; -6 -6 -2; -8 -8 -10 0; -4 1 1; -2 2 2; 0 3 4 Asse x 5 3; 2 4; 4

0
1 2 3 4

-4
-2 0 2 4

Per questo metodo non n comodo, n pratico, n veloce (Per esempio, provare a rappresentare attraverso una tabella una retta data dallequazione y = -(4/15)x+2/7 ) Poich per rappresentare una retta nel piano cartesiano bastano due punti (qualsiasi), sufficiente trovare le intersezioni con gli assi cartesiani per tracciare la retta corrispondente 2

Asse y

Intersezione asse Y: si pone x = 0 nellequazione della retta y = q il punto (x=0; y=q) lintersezione sullasse delle Y X: si pone y = 0 nellequazione della retta (ovvero si risolve lequazione mx+q = 0 trovando x) x = -(q/m) il punto (x = -(q/m); y=0) lintersezione sullasse delle x

y = mx+q

Intersezione asse x Asse x

Intersezione asse y

Esempio : rappresentazione della retta y = 2x-4


Andamento retta y = 2x-4

Intersezione asse Y x 0 y -4
-3 -2 -1

6 Asse y 4 2 0 -2 0 -4 -6 -8 1 2 3 4 Asse x 5

Intersezione asse X x 2 y 0

-10

Quindi, date pi equazioni di rette (pag. 1) m uguale se e q diverso stessa pendenza ma diversa intersezione con assi Esempio : la retta di equazione y = 2x-4 e la retta di equazione y = 2x+4
Rette y = 2x-4 e y = 2x+4
15 Asse y 10 5 0 -3 -2 -1 -5 -10 0 1 2 3 4 Asse x 5

m diverso se e q uguale

diversa pendenza ma stessa intersezione con assi Esempio : la retta di equazione y = 2x-4 e la retta di equazione y = -2x-4
Rette y = 2x-4 e y = -2x-4
5 Asse y 0 -3 -2 -1 -5 -10 -15 Asse x 0 1 2 3 4 5

Si osserva che due rette sono parallele se hanno lo stesso coefficiente angolare, m (la distanza tra due punti delle rette aventi stessa coordinata verticale costante )

Rette y = 2x-4 e y = 2x+4


15 Asse y 10 5 0 -3 -2 -1 -5 -10 0 1 2 3 4 Asse x 5

Si ottiene infatti una retta parallela ad unaltra spostando in verticale tutti i suoi punti: ci corrisponde a mantenere invariata la differenza tra le coordinate dei punti sullasse delle ordinate e quello delle ascisse, ovvero rimane costante il rapporto m y2 - y1 eq 1.1 x2 - x1

Due rette parallele non hanno nessun punto in comune (non si intersecano mai )

Si osserva inoltre che quando il coefficiente angolare Positivo Allaumentare di x aumenta y: x ed y sono direttamente proporzionali (angolo acuto tra retta e asse X) Retta crescente Negativo Allaumentare di x diminuisce y: x ed y sono inversamente proporzionali (angolo ottuso tra retta e asse X) Retta decrescente Nullo Allaumentare di x, y rimane costante (Rette parallele allasse X hanno tutti i punti con la stessa ordinata ma diversa ascissa, quindi nellequazione 1.1 si ottiene m = 0) La retta esprime una costante, y = q
Rette y = 2x-4, y = -2x-4 e y = 4
5 Asse y 0 -3 -2 -1 -5 -10 -15 Asse x 0 1 2 3 4 5

Non esiste il coefficiente angolare di rette parallele allasse Y

Esempio 1 La distanza tra la scuola e la stazione di 100 metri e mercoled fai x passi per andare dalla stazione a casa. Se la lunghezza del passo di 0.5 metri, determina qual la distanza dalla scuola a casa X = numero passi compiuti per andare dalla stazione a casa q = 100 metri = distanza minima percorsa m = 0.5 metri = lunghezza singolo passo Lequazione che descrive la distanza tra la scuola e la casa, per un numero x di passi allora y = mx + q = (0.5)x + 100
Andamento distanza scuola-casa
Asse Y (distanza scuola-casa)
350 300 250 200 150 100 50 0 0 50 100 150 200 250 300 350 400 450 Asse X (n passi)

Verifica: se 200 il numero di passi compiuti, la distanza 200 metri; se 350 il numero di passi compiuti, la distanza 275 metri; la distanza minima q = 100 metri (x = 0) 7

Esempio 2 Il valore del cartello rappresenta la pendenza della strada rispetto alla direzione orizzontale: essa determinata come percentuale del rapporto tra il dislivello e lavanzamento orizzontale corrispondente

Procedendo orizzontalmente di 100 metri la strada si abbassa del 10%, ovvero 10 metri

10 m

100 m
Su un piano cartesiano, una discesa del 10% corrisponde a y1 y2

x1

x2

y2 - y1 0 10 10 0.1 x2 - x1 0 (100) 100 ovvero rappresentata dalla retta di equazione y = (-0.1)x m


Una salita del 10% rappresentata invece dalla retta di equazione y = (0.1)x
8